cerca

Test terremoto per Renzi, Zuckerberg a Roma e lo scontro Usa-Turchia. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

29 Agosto 2016 alle 18:01

Test terremoto per Renzi, Zuckerberg a Roma e lo scontro Usa-Turchia. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

“Nella buffa gara dei giornali ad anticipare gli anniversari oggi vince il Fatto, che scrive dell'11/9 in agosto…”

Francesco Costa


 

 

La terra trema

 

I dispersi del terremoto del 24 agosto potrebbero essere ancora una decina. Lo ha dichiarato il sindaco di Amatrice alla protezione civile. I morti accertati sono 290. Intanto proseguono le inchieste delle procure di Rieti e di Ascoli Piceno sugli edifici ristrutturati poco prima del sisma, che sono tuttavia crollati. Tra queste, la scuola di Amatrice, dove il 28 agosto ci sono stati altri cedimenti in seguito a nuove scosse. Ieri i proventi di musei e siti archeologici statali sono stati destinati ai territori terremotati. I beni culturali danneggiati dal sisma sono 293 (via Internazionale).

 

Intanto Bruxelles apre al governo italiano sulla flessibilità per spese di breve termine legate al sisma.

 

I terremoti (e i rimedi) degli altri. Il Giappone su tutti, e poi la California, il Cile, la Cina. Perché prevedere un sisma è impossibile, ma limitarne i danni è una scienza esatta.

 

In che modo, secondo lo Spiegel, la ricostruzione sarà un test per il governo Renzi (in un confronto con quello Berlusconi che dovette affrontare il terremoto dell’Aquila nel 2009).

 

Le foto del dolore altrui sono un debito etico, scrive Giorgio Fontana. Guardando e condividendo gli scatti di questi giorni ci sentiamo più vicini a chi ha sofferto, ma a volte ce ne allontaniamo, perché la sofferenza dei corpi così disponibile è astratta: lo strazio ha senso se ci costringe a impegnarci di più nel fare tutto quello che possiamo per la prevenzione…

 

 

Sabbie arabe

 

Yemen, attacco kamikaze: decine di morti. L’attentato ad Aden nella scuola delle reclute delle forze governative. L’Isis: siamo stati noi.

 

In Siria i nodi stanno arrivando al pettine. Scontro Turchia-Usa sui curdi. Cavusoglu: "Si ritirino". Il Pentagono: "Stop attacchi". Il ministro accusa le forze dell'Ypg di fare "pulizia etnica". Smentite le voci di truppe curdo-siriane a Manbij.

 

Perché alla fine, dividere territorialmente la Libia, potrebbe essere l’unica soluzione possibile. Ne scrive l’Atlantic.

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Cresce la fronda Gop nei confronti di Donald Trump. Sarebbero 110 i politici repubblicani pronti a non votare The Donald. Mentre Hillary potrebbe fare breccia in alcuni tradizionali bastioni conservatori…

 

Dire che Fbi e Dipartimento di Stato stiano litigando sulla vicenda delle email di Hillary Clinton è usare un eufemismo.

 

Nel frattempo il movimento di Bernie Sanders è partito col piede sbagliato. Esiste da poco ma metà dei dirigenti se n'è già andata: c'entrano i difetti emersi durante le primarie e qualche preoccupazione sulla sua trasparenza.

 

 

Personaggi

 

The big genero. Jared Kushner, marito di Ivanka: da soprammobile di famiglia a eminenza grigia nell’universo di Trump

 

Botte da orbi nella destra francese. La ridiscesa in campo di Sarkozy sta scaldando decisamente gli animi…

 

Chissà di cosa avranno mai parlato, in Vaticano, Papa Francesco e Mark Zuckerberg…

 

 

Altri mondi

 

Dove passano le merci. Secondo il ministro dell'Economia tedesco i negoziati del Ttip sono di fatto falliti, perché Ue e Usa non riescono a mettersi d’accordo nemmeno su un punto dei 27 in discussione (via Il Post).

Fine di una stagione? Tempi duri per le vecchie piattaforme e i campioni di e-commerce come eBay e Craigslist.

Samba triste. La presidente brasiliana temporaneamente sospesa, Dilma Rousseff, è comparsa davanti ai senatori per difendersi dall’accusa di aver truccato i conti pubblici, proclamandosi innocente. Se il senato deciderà di destituirla, Michel Temer sarà presidente fino al 2018.

Manica larga. Al netto delle polemiche, come la Brexit sta impattando sulle grandi aziende (UK e non), nella tabella interattiva di Bloomberg.

Nuovi colossi. Perché la Disney sta investendo decine di migliaia di dollari su Vice.

Battaglia navale. La Cina, l’India e la corsa alle armi “sottomarine” nel Pacifico meridionale.

 

 

Mappa del giorno


 

I paesi più popolosi al mondo oggi e nel 2050. Occhio a sorpassi e retrocessioni…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Conosci il nemico. Né lone wolf né low-tech, il terrore jihadista va oltre le semplificazioni. Capire di cosa parliamo per affrontare il problema. E poi come al Qaeda sta cercando di ricostruire il proprio brand del terrore (affiliazioni comprese).

L’ombelico del mondo. Come si cresce un élite moderna? Un lungo e approfondito reportage dell’inserto dell’Economist da Eton (via Rivista Studio).

The Donald. In che modo, in questa lunga corsa presidenziale Usa, sport e politica stanno tornando in rotta di collisione, come nel 1968 ai tempi di Richard Nixon.

Contrordine compagni. Sculacciare i propri figli: i genitori lo hanno fatto per migliaia di anni. Cinquant’anni di ricerche sociali dimostrerebbero che si tratta di un errore…

Pop liquido. Oltre la trovata promozionale, al confine tra il vero e il falso: operazioni come Blond di Frank Ocean e The Life of Pablo di Kanye West sono il risultato di un nuovo modo di intendere quello che una volta chiamavamo “disco”.

 

 

Ossessioni

 

Grande fratello. Il nuovo spy tool usato dai governi per hackerarti l'iPhone, spiegato bene.

Pozione magica. Uno scienziato è convinto di aver trovato l’elisir di lunga vita e ci ha fatto delle pillole…

La rivincita dei nerd. Nel 1972 un ragazzo laureato di età 25-34 anni guadagnava il 22% in più di uno che ne era sprovvisto. Oggi il gap è schizzato al 70 per cento.

 

 

Mettetevi comodi

 

Amico robot? Come salvare il genere umano dalla nuova specie di killer robot. Una long form un po’ inquietante di BuzzFeed sulle armi del prossimo futuro…

Cremlino segreto. Il conflitto con l’Ucraina ha dato una spinta alla macchina di disinformazione messa in piedi dal Cremlino: come le bugie sono diventate la nuova arma di Zar Putin.

La caduta dell’impero. Foto della Romania negli anni Novanta, subito dopo il crollo del comunismo (e i suoi primi contatti con l’occidente).

Eccomi. Il più bel romanzo di Jonathan Safran Foer. Dopo undici anni di attesa arriva Eccomi (Guanda). Scene da un matrimonio perfettino tra chat, silenzi e culotte non indossate. 

Un calcio alla guerra. Il nuovo campionato dell’Afghanistan è nato nel 2012 e non si può dire che sia una lega come le altre. Ma può fare molto per pacificare un Paese ancora diviso. (via Rivista Undici).

 

 

Accadde oggi


 

Cinquant’anni fa oggi i Beatles si esibivano per l’ultima volta in un concerto ufficiale al Candlestick Park di San Francisco…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi