cerca

Addio Aleppo, i Giochi di Rio e il Milan cinese. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

5 Agosto 2016 alle 17:19

Addio Aleppo, i Giochi di Rio e il Milan cinese. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

"Chi di moralità ferisce di moralità perisce. È un gran brutto gioco…” #MuraroBuzzi

Salvatore Merlo


 

 

Sabbie arabe

 

Obama al vertice anti-Isis al Pentagono: “Continueremo a combattere senza sosta”. Il presidente statunitense: «C’è il rischio che colpiscano ancora». E sulla Siria: «È ora che la Russia mostri serietà». Per la campagna libica «bombardamenti più precisi di sempre».

 

Addio Aleppo: il forum di Politico sull’ennesimo fallimento dell’occidente. Secondo Bloomberg, infatti, Obama sta lasciando vincere Putin in Siria.

 

Per la cronaca, l’ex presidente afghano Karzai starebbe manovrando contro il suo successore. Ne scrive il Nyt.

 

L’esercito egiziano ha detto di aver ucciso il leader del gruppo Stato islamico nel Sinai egiziano. Il comandante Abu Duaa al Ansari è stato ucciso insieme ad altri 45 jihadisti in una vasta operazione militare delle forze armate.

 

La Turchia resta un alleato cruciale per il mondo occidentale. Così nonostante le epurazioni seguite al tentato colpo di stato, nessuno chiede una sua uscita dalla Nato. Ma anche Ankara non può fare a meno dell’Occidente. Erdogan lo sa bene e dopo i proclami riprenderà le normali relazioni, vedrete...

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Defezioni, finanziatori in allerta, alleati in panico. Ma The Donald riceve tante, piccole donazioni dai suoi elettori. Quanto è profonda la frattura tra Gop e New Trump party? Moltissimo. Un piccolo esempio? Per la prima volta in 128 anni l’Harvard Republican Club ha deciso di non appoggiare la nomination presidenziale del partito (sic)!

 

Sarà pure impresentabile e “unfit” per risiedere alla Casa Bianca ma in termini di politica estera e di difesa Donald Trump dovrebbe risultare gradito nel Vecchio continente (per via dell’approccio distensivo nei confronti di Mosca e Pechino).

 

Gli ultimi sondaggi post convention (e gaffes di Trump) e il gender gap nelle elezioni presidenziali nella tabella del Pew Research.

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Samba triste. In Brasile nuovo passo verso la destituzione della presidente. La commissione parlamentare d’inchiesta sull’impeachment a Dilma Rousseff ha approvato il documento che la accusa di attentato alla costituzione per aver manipolato i conti pubblici. Il senato lo voterà il 9 agosto, in piena Olimpiade.

Segui i tassi. Draghi, Yellen, Weidmann, Carney. La verità è che i banchieri centrali hanno creato un mostro che rischia di rivoltarsi contro…

Vai al diavolo. Fininvest ha raggiunto l’accordo per la cessione del Milan per 740 milioni di euro a una cordata cinese. Tra i compratori c'è anche il fondo statale per lo Sviluppo e gli investimenti. I piani di Xi Jinping e l'importanza del calcio per il governo di Pechino.

Stato dell’Unione. Perché è iniziata (senza clamori) la riabilitazione politica della Grecia. La Brexit e il fallito golpe turco hanno contribuito a restituire importanza (e fiducia) ad Atene. Anche grazie alla “cura Troika”…

Le due religioni. “Inaccettabile dire che l’islam non c’entra nulla con l’estremismo”. S’apre un fronte cattolico contro le parole di Papa Francesco…

Nel continente nero. In Sudafrica il partito del presidente registra il peggior risultato di sempre. Con lo spoglio delle amministrative al 92 per cento, l’African national congress risulta sconfitto dall’Alleanza democratica nella Nelson Mandela bay, l’area metropolitana di Port Elizabeth. Disoccupazione e corruzione hanno danneggiato il partito di Jacob Zuma, forza di governo dal 1994 (via Internazionale).

Grande mela. Che ne dite se dopo Amazon, Google e Microsoft anche Apple diventasse un’azienda che vende tra le altre cose energia elettrica? Ecco, leggete qui…

L’auto del futuro. I piani di Mercedes anti Bmw e Tesla per costruire e vendere le auto elettriche del futuro…

 

 

Personaggi

 

Chi è Yuriko Koike, la prima governatrice di Tokyo.

 

Mohammed al-Masri è il figlio di uno stretto sodale di Osama bin Laden (in gergo si direbbe il bombarolo di fiducia del leader di al Qaeda). Bene. Ora l’Isis lo vorrebbe reclutare…

 

Simone Biles, probabilmente la più grande ginnasta della storia che punta a cinque ori a Rio…

 

 

Mappa del giorno


 

I costi dei Giochi olimpici dal 1992 a oggi, nel giorno in cui iniziano quelli di Rio…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

L’importante è partecipare. Tutti parlano di quelli di Rio come di un imminente disastro economico-sociale, in realtà i Giochi olimpici non sono sempre stati un flop, anzi, basta guardare i casi di Barcellona e Los Angeles.

E se Trump si ritirasse? È molto improbabile, ma dopo l'incredibile serie di polemiche dell'ultima settimana se lo chiede il Washington Post (articolo tradotto in italiano da Il Post): è una cosa possibile?

Separati in casa. Le complicate relazioni tra Hong Kong e la madrepatria Cina necessitano di un aggiornamento. Ne scrive la Reuters.

In difesa dei millennial. Zombie di internet, disinteressati al sesso, bamboccioni. Ci sono infinite variazioni sul tema, che funzionano tutte allo stesso modo: un esperto non-millennial prima dichiara che nessuno capisce i millennial e poi si accinge a spiegare che cosa sono secondo lui. Perché il sociologo collettivo non ci prende.

Harry Potter. Che si dice dell’ultimo capitolo della saga, per capire se vale la pena leggere la sceneggiatura appena pubblicata o andare a Londra per vedere lo spettacolo in scena.

 

 

Ossessioni

 

Tutta la verità. Perché sul caso Regeni il governo italiano è così ossessionato da Cambridge e non dal Cairo.

WeChat world. Perché Silicon valley sta tenendo d’occhio WeChat, la più ricca rivale cinese di WhatsApp.

L’angelo di Rio. Ah, Washington ha mandato al seguito dei propri atleti e per garantire la sicurezza dei Giochi olimpici la bellezza di mille agenti dell’intellligence. Mentre il Washington Post userà dei robot per scrivere alcune news sulle gare olimpiche…

 

 

Mettetevi comodi

 

Il fondo del barile. La nuova era del greggio low cost nell’analisi di Ian Bremmer.

Rischi fatali. Come hackerare un’elezione in sette minuti, spiegato bene da Politico.

Sul tetto del mondo. Wifi e rifiuti: in che modo il turismo sta cambiando i connotati alle Ande peruviane nel racconto di Vox.

Super protesi. Nei laboratori di Stanford dove si cerca di restituire una vera sensibilità alle mani finte.

 

 

Accadde oggi


 

Trentacinque anni fa oggi il presidente Usa Ronald Reagan licenziava 11.359 controllori di volo in sciopero che avevano ignorato l’ordine di tornare al lavoro…

 


  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi