cerca

Le purghe di Erdogan, la Convention di Trump e il doping russo. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

18 Luglio 2016 alle 18:54

Le purghe di Erdogan, la Convention di Trump e il doping russo. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


“… ‘Il numero chiuso per i turisti.’ Ce lo meritiamo, il declino…”

 

Alberto Mingardi


 

 

Cose turche

 

Dopo il tentato golpe e le conseguenti epurazioni ordinate da Erdogan, la situazione in Turchia resta tesissima. Come riferisce la Reuters, durante un interrogatorio, il capo dell’Aviazione turca, Akin Ozturk, ha confessato di essere la mente del golpe. Mentre il vicesindaco di Istanbul è rimasto ucciso in un agguato e quasi novemila funzionari pubblici sono stati licenziati. Tra loro, una trentina di governatori.

Dopo il fallimento del golpe del 15 luglio anche ottomila poliziotti sono stati sospesi. La purga ordinata dal presidente Erdoğan finora si era concentrata sull’esercito, con seimila militari arrestati e la magistratura, con 2.745 giudici sospesi (via Internazionale). 

Come cambia il potere di Erdogan dopo il golpe fallito in Turchia e cinque cose da sapere su Fetullah Gulen, secondo Ankara il vero regista del tentato colpo di stato.

Intanto i rapporti tra Ankara e Washington non sono mai stati così tesi. Chi se ne giova è lo zar Putin. E poi il warning di John Kerry (Usa) e Federica Mogherini (Ue) sul ruolo turco nella Nato e il rispetto dello stato di diritto.

Secondo Robert Fisk, invece, la Turchia sta subendo una deriva pakistana, un paese in cui la complicità con il terrorismo islamico ha prodotto il fallimento dello stato…

 

 

Jihad quotidiana

 

La strage di Nizza diventa un mistero: la bici, le finte armi e l'ultimo sms. "Il killer aveva complici e non ha agito da martire". Il selfie prima del massacro.

“Si può essere soldati del Jihad senza essere reclutati.” Gli errori da evitare dopo la strage di Nizza secondo Bernard-Henry Levy.

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

"Law and order", versione Trump. Gli episodi di violenza nel paese, da Dallas a Baton Rouge, influenzano anche la prima giornata della convention di Cleveland. Si rafforza il primo punto programmatico di The Donald: “Make America Safe Again”…

Acciaio, rock e bancarotte. Perché Cleveland è l’immagine dell’America di Trump. Un ritratto della città ferita che dopo l’epica Nba ospita da oggi una complicata convention repubblicana.

In che modo la strage di Nizza (e la sicurezza dei cittadini Usa) dominerà le convention Gop e Dem e la vera posta sullo sfondo della sfida di novembre: il paese di Obama contro quello di Trump. Chi vincerà?

E infine Politico si chiede se alla vigilia della kermesse di Filadelfia Hillary Clinton abbia finalmente trovato la “voce” e il “messaggio” giusti con cui parlare agli americani…

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Doping di stato. Il rapporto Wada accusa la Russia: “Il doping dello sport russo coperto e favorito dallo Stato”. Il rapporto dell’agenzia Mondiale antidoping: “Il laboratorio di Sochi operò per consentire ad atleti russi dopati di competere ai Giochi 2014, e tutto sotto indicazione del ministro dello sport di Mosca, col controllo dei servizi segreti.”

Manica larga. Pochi guizzi, meno austerità: l’esordio di Hammond. Il nuovo cancelliere dello Scacchiere inglese dice che è arrivato il momento di allentare le misure di austerità, perché l’obiettivo principale è contrastare il “chilling effect” causato dal referendum. E la difficile risalita del neo ministro degli esteri Boris Johnson nei rapporti con quella Bruxelles tanto criticata… 

Nel continente nero. Nel giorno della conferenza internazionale sull’Aids la Reuters racconta come i pazienti sudafricani comincino finalmente a vedere la luce (via Internazionale).

Predatori & prede. I giapponesi di Softbank comprano per 32 miliardi di dollari Arm, l’architetto dei chip di Apple e Samsung. E tutti i perché di un deal epocale.

Il fondo del barile. Presi come siamo dalle vicende francesi e turche ci dimentichiamo un’altra tragedia dei nostri giorni: i venezuelani costretti ad andare in Colombia per comprare cibo e medicine.

Il ballo del mattone. Bloomberg analizza l’impressionante piano di espansione urbanistica cinese dei prossimi anni…

 

 

Personaggi

 

Thilo Bode, l’uomo che ha ucciso il Ttip e il commercio transatlantico.

Il consigliere di Trump, Mike Flynn, a tutto campo con lo Spiegel su politica estera Usa e la fascinazione per i leader autoritari.

L’uomo che vuol portare la Bibbia nella realtà virtuale, intervistato da The Ringer.

 

 

Mappa del giorno

 


Per ultimo rapporto Commissione UE l'Italia è paese europeo con il più basso tasso di attività tra i 15 e 64 anni (via Francesco Seghezzi)…

 

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Conosci il nemico. Appunti per vincere lo scontro di civiltà. Michael Ledeen disegna i contorni di un conflitto epocale fra l'occidente che nega se stesso e la nera alleanza fra islam e dittature secolarizzate. E una riflessione, ai tempi dell’Isis, su chi siano i terroristi e, invece, le persone che a loro si ispirano. E’ ancora possibile fare una differenza?  

Ricordi di un impero. Sotto la guida di Teresa May, il nuovo primo ministro inglese, la Gran Bretagna resterà una potenza occidentale? L’analisi di Anne Applebaum (via Rivista Studio).

Formazione senza confini. Domanda secca: non è che le collaborazioni accademiche transnazionali e la diffusione degli atenei globali sono solo un’altra forma di colonialismo?

S’è rotta la macchinetta. Dave Winer, famoso esperto di internet e tecnologia, spiega come i social network e i media tradizionali assieme ormai ci offrano solo "emozioni" (via Il Post).

 

 

Ossessioni

 

Che tempo che fa. Tangier Island scomparirà entro 50 anni, sommersa dalle acque. Dovremmo salvarla oppure no, considerando che sempre più aree del mondo avranno presto lo stesso problema? (via Pietro Minto).

Escort digitali. Signore e signori, benvenute nell’Uber del sesso. Comodamente a portata di app.

Non ti amo più. Un po’ di storie di vendette sugli ex riuscite particolarmente bene…

 

 

Mettetevi comodi

 

The Donald. Storia delle convention repubblicane più pazze della storia, messe in fila da HuffPost.

Il secolo cinese. L’espansione della classe media cinese e la sfida che pone al partico comunista di Pechino.

Uscita di sicurezza. La sorte delle bombe nucleari Usa alloggiate nelle basi turche, cioè in un paese alle prese con una radicalizzazione incipiente e la minaccia dell’Isis.

Via col vento. Le storie di Florence Griffith-Joyner, Marita Koch e Jarmila Kratochvìlova, che trent’anni fa hanno stabilito record di atletica che nessuno ha ancora battuto.

 

 

Accadde oggi

 


Nel 1925 oggi Adolf Hitler pubblicava il suo personale manifesto: il Main Kampf

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi