cerca

Ballottaggio bis in Austria, le banche fragili e Italia-Germania. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

1 Luglio 2016 alle 18:55

Ballottaggio bis in Austria, le banche fragili e Italia-Germania. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


“Allarmarsi per la Brexit, struggersi per la crisi dell’Europa, poi adombrarsi se il nuovo CEO di Unicredit è francese…” 

 

Alberto Mingardi


 

 

Stato dell’Unione

 

Clamoroso in Austria! Bisogna ripetere il ballottaggio. Lo ha deciso la Corte Costituzionale parlando di irregolarità elettorale in fase di scrutinio: il candidato presidente dei Verdi aveva battuto quello dell’estrema destra.

 

Il sogno austriaco e populista della “fortezza alpina” e il piano della destra francese per salvare l’Europa. Qual è? Più Francia, ovviamente…

 

La doppia faccia dell’emergenza migratoria in Germania: il rischio del radicalismo tra i giovani musulmani e il rifugiato siriano che diventa un eroe perché trova dei soldi e li restituisce alla polizia.

 

 

Sabbie arabe

 

Uno dei terroristi della strage di Istanbul di martedì scorso evitò l’estradizione nel 2011. Il ceceno Ahmed Redjapovic Chataev aveva lo status di rifugiato in Austria…

 

Com’è successo che da meta turistica e destinataria di investimenti esteri la Turchia sia diventata l’hub del terrorismo mediorientale.

 

Perché le ex repubbliche sovietiche sono diventate un terreno fertile di proselitismo per l’Isis e perché, gli aeroporti, non potranno mai essere a prova di bomba (e totalmente sicuri).

 

 

Manica Larga

 

Il fronte dei pro Brexit in Inghilterra non potrebbe essere più diviso, tanto più dopo la rinuncia a correre per la leadership Tory di Boris Johnson. Non che nel Labour stiano meglio, eh…

 

Ma alla fine, come starà o meglio come si relazionerà la Gran Bretagna con l’Europa? Un bel forum di Politico.

 

Le difficoltà del colosso bancario Barclays, accentuate nel medio termine dalla Brexit, e la lotta a tre Dublino-Parigi-Francoforte per sottrarre a Londra lo scettro di capitale finanziaria europea.

 

Ah, la compagnia low cost EasyJet ha chiesto la licenza di volo in un altro paese europeo…

 

E poi come cambiano le regole per gli immigrati dopo la Brexit, secondo l’Economist (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

 

 

Personaggi

 

Theresa May, la ministra conservatrice che potrebbe diventare la nuova Thatcher.

 

Gay Talese ha sconfessato il suo nuovo libro. Racconta la storia eccezionale del voyeur al motel, ma il Washington Post ha scoperto che è falsa…

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

La Cina è vicina. Il parlamento greco ha approvato la concessione di sfruttamento del porto ateniese del Pireo al gigante del trasporto marittimo cinese Cosco.

Che tempo che fa. Il buco dell’ozono sopra l’Antartide si sta restringendo. Nel settembre del 2015 lo strappo si era ridotto di circa quattro milioni di chilometri quadrati rispetto al 2000. Lo strato di ozono è importante perché assorbe i raggi ultravioletti, potenzialmente dannosi per la salute (via Internazionale).

Non andremo più in banca? Il credito è il nuovo spread, dunque più stato nelle banche inferme. Così in Europa (e in Italia) si impone la linea Draghi.

Corsa alla Casa Bianca. Intanto inizia il negoziato del “flessibile” Trump su frontiere, tasse e aborto. La grande difficoltà, piuttosto, è riuscire a unificare (e pacificare) un partito repubblicano diviso sulla sua nomination.

Maschere per un massacro. Nel corso del primo censimento post guerre jugoslave si è scoperto che la Bosnia Erzegovina ha perso un quinto della sua popolazione pre conflitto.

Fumo miracoloso. Sembra che un nuovo composto di marijuana possa combattere efficacemente il morbo di Alzheimer. Lo rivelano alcuni studi.

Ore giapponesi. Se Abe, come sembra, dovesse vincere le elezioni in Giappone, ciò vorrà dire (anche) più treni superveloci di ultima generazione (proiettile) che circoleranno per il paese asiatico.

Nel continente nero. La Nigeria ha siglato con la Cina un accordo da 80 miliardi di dollari in infrastrutture oil & gas.

 

 

Mappa del giorno

 


Come vedono Barack Obama al tramonto del suo mandato in Europa (comparato con il precedente mandato di George W. Bush…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Il lavoro nobilita l’uomo. Il futuro del lavoro negli Usa (quindi, a cascata, nel mondo) in una bella survey di Time.

False illusioni. Scrive l’Economist che le aziende europee e, in generale, le economie continentali, hanno problemi di competitività ben più gravi da affrontare che la Brexit.

Vot’Antonio. In che modo e perché i social network potranno prevedere sempre di più i risultati elettorali.

C’è un lutto dei cani? No, per quel che ne sappiamo, scrive il Washington Post. Nonostante ci piaccia pensarlo e tutte quelle storie di cani che vegliano le tombe dei padroni (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

 

Ossessioni

 

Virus letale. A Guangzhou (Canton), metropoli tropicale della Cina meridionale, c’è il più grande allevamento al mondo di zanzare, dove ogni settimana nascono più di venti milioni di insetti destinati alla ricerca per combattere il virus zika.

La vita è bella. @sosadtoday è l’account Twitter di una poetessa che parla di ansia e panico. Fa molto ridere…

Senza mani. Mentre Tesla ha reso noto che lo scorso maggio in Florida un’auto Model S su cui era stato attivato il pilota automatico, si è schiantata contro un camion uccidendo il guidatore, Bmw, Intel e un pool di aziende tech si lanciano nel business dell’auto senza pilota.

 

 

Mettetevi comodi

 

Quarta sponda. In Libia sulle tracce dell’Isis (tra carcasse e auto distrutte). Ottimo video reportage firmato Nyt.

Non disboscare. Nonostante i grandi problemi che ha il Brasile è diventato un paese all’avanguardia nelle politiche ambientali, anti deforestazione. Lo racconta Foreign Affairs.

(Im)maturi. Cosa significa rifare l’esame di maturità dieci anni dopo averla (già) sostenuta.

La partita del secolo. Quando giocavamo Italia-Germania: una classica che scandisce il tempo del calcio e il tempo delle nostre vite…

 

 

Accadde oggi

 


Cento anni fa oggi cominciava la tremenda battaglia della Somme. In nemmeno un giorno moriranno 20mila soldati inglesi. Un bellissimo lavoro interattivo del Guardian ieri e oggi…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi