cerca

Erdogan molla l'Europa, Khan vince a Londra e The Trani Show. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

6 Maggio 2016 alle 18:32

Erdogan molla l'Europa, Khan vince a Londra e The Trani Show. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


Oggi voglio parlarvi di un nuovo campione del garantismo e della coerenza: Antonio #Ingroia, legale di Pino #Maniaci, che accusa la procura di aver sostanzialmente manipolato le intercettazioni. È tutto bellissimo…”

 

Simone Spetia


 

 

Stato dell’Unione

 

Khan conquista Londra. Il Labour crolla in Scozia, vittoria agli indipendentisti. Il candidato islamico succede a Boris Johnson come sindaco della capitale inglese. Il partito di Corbyn finisce terzo nel parlamento d’Edimburgo.

 

Sei lezioni dal voto in UK e cosa insegna la tornata amministrativa in vista del referendum sulla Brexit (buone indicazioni per chi non vuole che Londra esca dall’Europa)

 

Integrazione e dialogo: il Papa spiega la sua ricetta per salvare "nonna Europa". Consegnato a Francesco il Premio Carlo Magno. Il Pontefice cita Adenauer e sprona la chiesa "a fare la sua parte" per la rinascita europea.

 

Le previsioni economiche di primavera della Commissione europea confermano il buon andamento dei piccoli paesi e la permanenza di un nucleo forte intorno alla Germania. Per altri invece i problemi non sono finiti. Dietro l’unione monetaria, una disunione reale tra gli Stati che ne fanno parte.

 

 

Sabbie arabe

 

Quel che è certo è che con l’uscita di scena del premier turco Davutoglu, gli Usa (e in generale l’Occidente) hanno perso il “loro uomo” ad Ankara.

 

Non a caso il presidente Erdogan risponde sprezzante alla richiesta di Bruxelles di rendere più stringente la sua definizione di organizzazione terroristica per eguagliare gli standard Ue. A questo punto rischia di saltare l’accordo Ue-Ankara sui migranti (e non solo). “L’Europa? Vada per la sua strada…”

 

2016 fuga da Mosul. I civili iracheni che scappano dallo Stato islamico sbucano di notte vicino alla trincea tenuta dai combattenti curdi. E’ il collasso del gruppo estremista? Non così presto, racconta Daniele Raineri.

 

Nel limbo del Libano. La città portuale di Tripoli in Libano era uno dei punti di ingresso sulla rotta dei profughi verso l’Europa. Oggi, con la chiusura delle frontiere e con i nuovi requisiti per i visti, i profughi siriani si ritrovano sempre più bloccati dove sono, costretti ad affrontare violenze, difficoltà economiche e un futuro incerto.

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Come cambierebbe la forza lavoro Usa nei prossimi anni in base alle ricette di politica educativa dei tre candidati presidenziali rimasti in lizza (Sanders, Trump e Clinton).

 

E poi un curioso testacoda republican-democratico. Da un lato ci sono gli elettori democratici di Sanders che giurano di non voler appoggiare, mai e poi mai, la probabile nomination democratica di Hillary. Dall’altro c’è la stessa Hillary che sta cercando di convincere i finanziatori della campagna di Jeb Bush ad appoggiarla perchè rappresenterebbe meglio di Trump i loro valori. La campagna più pazza del mondo!

 

Ah, Facebook sarà tra gli sponsor della convention repubblicana di Cleveland. Tranquilli: farà lo stesso con quella democratica di Philadelphia. “E comunque non significa alcun appoggio a questo o quel candidato…”

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

The Trani show. La Procura di Trani che indaga sulla Deutsche Bank è l'ennesima dimostrazione che abbiamo la più ridicola magistratura del mondo civile (via Christian Rocca).

La via del sale. La Cina sancisce la fine del monopolio del sale. Nell’antichità da questa merce derivavano fino al 90 per cento degli introiti governativi ma nel 2012 ha generato solo 94 milioni di euro di tasse.

Il grande dittatore. Perché il partito unico nordcoreano ha deciso di fare un congresso dopo trentasei anni…

Segui i tassi. Nove mappe di Business Insider che spiegano perché l’economia mondiale tira il freno (e soprattutto perché le armi monetarie in mano alle banche centrali sono ormai spuntate).

Ipse dixit. Perché la riforma costituzionale renziana non tradisce la Repubblica. Parola di Sabino Cassese.

Nel continente nero. E’ possibile che Washington dia copertura aerea alla Nigeria nella sua lotta contro Boko Haram.

 

 

Personaggi

 

Norm Ornstein, lo scienziato politico che capì (per primo) l’ascesa spettacolare di Donald Trump

 

I sette motivi che rendono Ribery un giocatore di calcio eccezionale.

 

 

Mappa del giorno

 


Il capitalismo di relazione nel mondo, paese per paese (con qualche sorpresa)…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Jihad quotidiana. Quattro motivi per cui la lotta all’Isis sta funzionando (e uno invece no), secondo Ian Bremmer.

Dragon city. L’espansione cinese in Medio Oriente attraverso il piccolo Bahrain (e l’anima del commercio) e il suo significato geopolitico.

Complottisti uniti. Le teorie della cospirazione sono un elemento strutturale del Movimento 5 stelle. Che cosa c'è dietro?

Dubbio amletico. Ma la prostituzione è reato o no? Se lo chiede il Nyt.

La filosofia di Civil War. Capitan America e Iron Man, archetipi di due diverse concezioni dell’America e del potere.

 

 

Ossessioni

 

Vade retro Nato. Com’è il locale siberiano dove Putin è un “dio” e sulla carta igienica c’è Obama…

Stato di grazia. Forse Tesla e il suo boss, Elon Musk, sono entrati nel “momento iPhone”, come lo definisce l’Ft. Anche se molto dipenderà dalla Gigafactory in costruzione…

Banconote fai da te. Intanto lo Zimbabwe, per non sbagliare, si stamperà la sua personale versione di dollari Usa.

 

 

Mettetevi comodi

 

Ai confini del mondo. Vladimir Putin e la ambizioni artiche (strategiche e geopolitiche) della Russia.

A sangue freddo. L’indagine di Buzzfeed sugli strani (e numerosi) tentati suicidi tra la popolazione indigena canadese.

Amico robot. Piacere, Cobots: umani e robot insieme nelle fabbriche del futuro.

La mandrakata. Leicester, storia di una città e di un miracolo calcistico nel video reportage del Guardian (via Internazionale).

 

 

Accadde oggi

 


Centosessant’anni fa oggi nasceva Sigmund Freud, il papà della psicanalisi…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi