cerca

Breivik maltrattato, Mitsubishi come Volkswagen e la Nutella. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

20 Aprile 2016 alle 18:10

Breivik maltrattato, Mitsubishi come Volkswagen e la Nutella. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Ma se chi ha oggi 36 anni andrà in pensione a 75, chi ne ha 6 andrà in pensione a 105…?” #sischerza

Antonio Polito


 

 

Sabbie arabe

 

E’ cominciato il tour di Obama per contenere i danni. Ultimo giro a Riad ma anche a Londra e Berlino per ricucire con gli alleati. I sauditi ovviamente sono i più arrabbiati come spiega bene questa analisi di Foreign Policy sul lungo divorzio Washington-Ryad al tempo di Obama.

 

La vicenda dei documenti segreti del Pentagono sulle responsabilità dell’Arabia Saudita negli attentati dell’11 settembre, spiegato bene da Vox.

 

Cosa significano all’interno del grande gioco siriano i movimenti di artiglieria russa nel nord del paese.

 

Ah, in Libia il generale Haftar avanza verso Sirte con l’appoggio di Egitto ed Emirati. Ancora nulla di fatto per la fiducia al governo di unità di Al-Sarraj, mentre quello di Al-Thani si stabilisce a Bengasi.

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Cosa insegnano nel proseguo delle primarie le vittorie di Hillary e Trump a New York e la conta dei delegati repubblicani e democratici in due belle infografiche del Washington Post.

 

Questo è un tema interessante. Clinton e Trump hanno vinto con margini solidi. Si temevano sorprese e rivoluzioni, invece no. La campagna elettorale americana sta forse diventando grande?

 

Perché, secondo i calcoli, Trump non ha alcuna chance di battere Hillary Clinton a novembre (staremo a vedere).

 

 

Stato dell’Unione

 

La verità è che Ankara si sente la salvatrice dell’Europa sui migranti e sulla Brexit. Il quasi azzeramento degli arrivi in Grecia consentirà di sopire le polemiche tra i governi europei e di calmare le paure delle opinioni pubbliche sui migranti, compresi i britannici chiamati al voto sull’uscita dall'Unione europea. Chiamatela effetto cascata.

 

Purtroppo l’Unhcr conferma il naufragio di lunedì nel Mediterraneo. “Possibili 500 morti…”

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Al centro del mirino. I tre punti chiave dell’accusa dell’antitrust Ue contro Google e una domanda che resta sullo sfondo ma fa tutta la differenza del mondo: l’Europa ce l’ha con il gigante tech californiano oppure odia proprio l’America e il suo modello?

Fuoristrada. Un nuovo caso Volkswagen? Anche Mitsubishi ammette di aver falsificato i test sulle emissioni (rischiando il tracollo finanziario). Nello stesso giorno in cui il premier giapponese Shinzo Abe decide di firmare l'Accordo di Parigi contro i cambiamenti climatici…

Nel continente nero. Al via le trasmissioni della prima tv panafricana. Africanews, sul modello dell’europea Euronews, trasmetterà i suoi programmi in inglese e in francese da Pointe-Noire, in Congo, in 33 paesi dell’Africa subsahariana (via Internazionale).

La corrida. In Spagna si va mestamente verso nuove elezioni. Non c'è una maggioranza da mesi e anche gli iscritti di Podemos hanno bocciato l'accordo con PSOE e Ciudadanos.

Il fondo del barile. Il paradosso è che l’Iran ha un sacco di petrolio da esportare ma una penuria di navi adatte a farlo. Incredibile!

Dominatori dell’universo. Come Airbnb sta espandendo il proprio business a settori complementari e il business plan di Facebook dei prossimi dieci anni.

Segui i tassi. Non si placa il braccio di ferro tra la Bce di Mario Draghi e i tedeschi che vorrebbero commissariarlo. Anche se, l’impressione di Politico, è che Berlino continui a fraintendere la politica monetaria europea.

Manica larga. Quattro chart di Morgan Stanley secondo cui la Brexit potrebbe essere più vicina di quel che la gente è portata a credere.

 

 

Personaggi

 

Hillary, #ciaone a Bernie (Sanders). Il ritratto dell’ormai probabile candidata democratica alla Casa Bianca, firmato Jason Horovitz.

 

Sembra proprio che il grande attore e regista Charlie Chaplin fosse un uomo di merda…

 

La Roma, la curva, se possibile la sofferenza. Valerio Mastandrea e il senso di essere e rimanere tifoso, nonostante tutto.

 

 

Mappa del giorno


 

La marijuana è per distacco la droga preferita in Europa…

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Guerra di classe anagrafica. Tutto quello che c'è da sapere per non abboccare alla retorica sulle pensioni. Le riforme necessarie e le rivoluzioni in corso in altri paesi industrializzati.

Alle radici del populismo. Un gruppo di economisti tedeschi ha esaminato la storia degli ultimi centocinquant’anni, arrivando alla conclusione che sono le crisi finanziarie a generare il populismo. Siete d’accordo?

L’erba del vicino. Guardare lo stato di salute della democrazia americana direttamente dalla Cina. Un esperimento interessante firmato Foreign Affairs.

Samba triste. Il risultato della crisi politica (ed economica) brasiliana potrebbe avere un esito diverso dalle violente proteste di piazza del 2013. Si rischia infatti l’indifferenza nei confronti delle Olimpiadi di questa estate. Il che potrebbe avere conseguenze ancora più devastanti (via Masaraht).

Il nuovo Pokémon? Yo-Kai Watch segna l’ultima incarnazione del marketing crossmediale in ambito videoludico, e in Giappone rappresenta da anni un fenomeno di massa alla pari di Frozen e Pokémon. Tra pochi giorni avverrà lo sbarco in Italia, per cui, soprattutto se avete figli, conviene farvi trovare preparati.

 

 

Ossessioni

 

Incredibile amisci. La Norvegia ha violato i diritti umani di Anders Breivik. Il colpevole della strage di Utoya ha vinto una causa contro il governo norvegese per la sua detenzione in isolamento (via Il Post).

Armiamoci e partite. C’è una società inglese che assolda ex bambini soldato della Sierra Leone per la guerra in Iraq. La denuncia nel documentario del regista danese Mads Ellesoe.

Nonsolomoda? Per la cronaca, la metà delle persone che acquista dischi in vinile in piena età digitale, poi non li ascolta…

Vade retro porno. Lo Utah dichiara la pornografia un rischio per la salute pubblica. È il primo stato americano ad approvare una norma di questo tipo, impegnandosi a prevenirne diffusione e dipendenza.

 

 

Mettetevi comodi

 

Parole di Guerra. Perché alle nostre imprese serve un ricambio generazionale, come ha fatto la politica. Interessante intervista ad Andrea Guerra, presidente esecutivo di Eataly.

Servizio pubblico. In che modo i designer stanno aiutando i ricercatori a trovare un vaccino per l’HIV (c’entra un nuovo modo di condividere i dati scientifici).

So di non sapere. Tutta la differenza che passa tra Realtà Virtuale e Realtà Aumentata secondo l’Economist (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

Coffeeshop. La guerra tra gang che sta insanguinando Amsterdam, il paradiso europeo della droga…

 

 

Accadde oggi


 

Cinquantadue anni fa oggi la Ferrero produceva il primo vasetto di Nutella…

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi