cerca

Due italiani morti in Libia, il Gop nel panico e addio stetoscopio. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

3 Marzo 2016 alle 18:42

Due italiani morti in Libia, il Gop nel panico e addio stetoscopio. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Ormai quando si parla di salotti uno pensa a Poltrone e Sofà…”

Enrico Mentana


 

 

Sabbie arabe

 

Libia, missioni dirette dai servizi. E sarà il premier Renzi a dare il via. Cinquanta incursori pronti a partire. Atti secretati, sarà il nostro servizio per la sicurezza esterna a capo delle operazioni. La decisione è stata presa durante il Consiglio di Difesa del 10 febbraio. Lo scrive oggi il Corriere.

 

La Farnesina: “Due ostaggi italiani uccisi in Libia”. Si tratterebbe di Fausto Piano e Salvatore Failla, dipendenti della società di costruzioni Bonatti: “Usati come scudi umani.” Ancora vivi gli altri due colleghi rapiti nel luglio 2015. Qui i ritratti dei quattro italiani, un po’ di numeri e cartine sulla polveriera libica.

 

In Siria c’è un’armata di uiguri cinesi che combatte contro Assad. Sono alleati di Al-Nusra e si sono insediati nei villaggi nelle montagne attorno a Idlib. Lo sapevate? Intanto la tregua più o meno tiene e offre scampoli di normalità, anche se un accordo politico capace di porre fine alla guerra resta purtroppo in alto mare.

 

A proposito di guerre più o meno sporche. Statista pubblica un bellissimo approfondimento sul business delle milizie private e il peso che hanno nei conflitti moderni e sul totale degli eserciti in campo.

 

C’è poi un bersaglio fin troppo facile che si aggira per il Medio Oriente in fiamme: i dottori. Foreign Policy racconta che in questi mesi c’è stata una vera carneficina. Mai successa in queste proporzioni...

 

 

Il grande esodo

 

Il ministro della difesa greco Dimitrios Vitsas ha spiegato che il numero di migranti attualmente bloccato in Grecia, a causa della chiusura delle frontiere balcaniche, sfiora i 32mila: 25mila sul continente e 6.800 sulle isole. Nel frattempo Donald Tusk dice papale ai migranti economici: state a casa vostra, non tentate di raggiungere l’Europa…

 

“Lo Stato islamico s’espande come un cancro tra i rifugiati”. Il generale americano Philip Breedlove denuncia le infiltrazioni jihadiste tra i migranti e il piano della Russia contro l’Europa.

 

Un po’ di insider di Politico sul piano (disperato) di Bruxelles per arginare la crisi migratoria e ripristinare Schengen.

 

Perfidie tra cugini. Parigi avvisa gli elettori inglesi che in caso di Brexit faranno passare tutti i migranti in transito per il Regno Unito…

 

 

“The Donald”

 

Stasera a Detroit ci sarà un importante dibattito tv tra i candidati repubblicani rimasti in corsa. E’ una delle ultime occasioni per provare a sgambettare Trump. Basterà? Molto difficile.

 

L’establishment del Gop intanto si guarda in giro in cerca di soluzioni anti Trump anche se resta la domanda di fondo, la più disarmante, l’unica che conta: perché gli elettori repubblicani lo votano? Perché ne apprezzano duttilità imprenditoriale e linguaggio spiccio, spiega il Washington Post, ma soprattutto il fatto che stia facendo ammattire i dirigenti del partito (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

Come fermarlo? Come ha fatto la Francia con Le Pen, spiega non senza sofismi il New Yorker…

 

 

Se ne parla oggi

 

Imperi di carta. Repubblica e Stampa diventano un unico gruppo. La Fiat molla i giornali italiani e il Corriere resta in una situazione di non confortevole galleggiamento. Per Giuliano Ferrara è la fusione che elimina i poteri forti. Per Enrico Mentana, semplicemente, era l’unica possibilità per stare a galla in tempi di crisi.

Ombre russe. Il mestiere di esattore, nella Russia di Putin in crisi economica, sta toccando abissi di violenza e intimidazione medioevali…  

Nel continente nero. In Somalia anche la spesa al mercato si paga col telefono. Lo racconta Quartz (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

Potenti mezzi. Ah, Google sta lavorando con Unicef per mappare e sconfiggere il virus zika. Come, lo racconta Fast Company.

Nuovo tango. Perché l’Argentina del neo presidente Macri ha deciso di affrontare il suo debito, cominciando a ripagare i creditori.

Soft power. Bein Media, una costola della televisione qatariota Al Jazeera, ha acquistato la casa di produzione statunitense Miramax. Non è stata diffusa l’entità della somma versata al consorzio di investitori che possedevano gli studios dal 2010, quando li avevano comprati dalla Disney per 660 milioni di dollari.

E’ la disruption, bellezza. Per quelli che “la sharing economy avrà poco impatto”, consiglio di vedere le possibili perdite del settore automobile (via Bcg e Francesco Seghezzi).

 

 

Mappa del giorno


 

Quanta Europa si conosce in Europa? Sembra una domanda oziosa, invece…

 


 

 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Niente fuga di cervelli. Secondo Foreign Affairs il modo per allargare la mente degli americani (ne hanno bisogno) sarebbe quello di studiare di più all’estero. Già, una parola…

Non andremo più in banca? Cosa affligge le grandi banche europee, spiegato bene da Bloomberg.

Mestieri come altri. In che modo le società di hackeraggio selezionano un hacker sul mercato. Nel caso voleste mandare il Cv.

Cattiva maestra? Cinque semplici mosse per rendere la TV italiana meno schifosa (in fondo non ci vuole tanto)…

Morire in un Airbnb. Un caso accaduto in Francia alimenta il dibattito sulla sicurezza dell’app di affitti a breve termine. E se la Silicon Valley riscoprisse l'importanza delle regole?

 

 

Ossessioni

 

Falsi miti. Una nuova ricerca mette in crisi il teorema complottardo sulla Xylella. Guerra giudiziario-scientifica sugli ulivi pugliesi.

L’attimo fuggente. Settimana prossima una asteroide passerà vicino alla terra, ma non è ancora chiaro quanto vicino…

Fantapolitics. Cosa sarebbe successo se Washington, Hamilton, Kennedy e Lincoln avessero avuto Twitter? Guardate un po’ qui…

Vecchio scarpone. Il glorioso stetoscopio, simbolo di generazioni di medici, potrebbe essere arrivato al capolinea. Superato dalla tecnologia…

 

 

Mettetevi comodi

 

Jihad quotidiana. Come l’ISIS costruisce le sue bombe. Comprando componenti dal mercato legale, che è molto meno sicuro di quanto ci si aspetterebbe.

Colazione in camera. Benvenuti nel primo hotel gestito da robot, in Giappone. Ottimo (e un filo inquietante) racconto di Wired.

La nuova fantascienza. Cosa ha davvero prodotto nel XXI secolo la narrativa che ci ha già regalato Asimov, Ballard, Dick e Gibson.

Calcio Popolare Cinese. Al via nel weekend il campionato cinese più ricco di sempre: come il governo di Pechino vuole fare del calcio uno sport di massa ed entrare nell'élite mondiale.

 

 

Accadde oggi


 

Venticinque anni fa oggi, a Los Angeles, il giovane di colore Rodney King veniva pestato da diversi agenti di polizia. La successiva assoluzione dei cops coinvolti fu la causa scatenante della rivolta di Los Angeles, scoppiata l’anno successivo…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi