cerca

Tensioni Usa-Cina, Consiglio Ue bollente e l'Fbi contro la Fifa. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

 

17 Febbraio 2016 alle 18:49

Tensioni Usa-Cina, Consiglio Ue bollente e l'Fbi contro la Fifa. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 


Anche i canguri, nel loro piccolo, s’incazzano…”

Antonio Polito


 

 

Foschi presagi

 

Tensione tra Cina e Stati Uniti per il posizionamento di missili su una delle isole del mar Cinese meridionale. Immagini satellitari scattate il 14 febbraio e pubblicate da Fox News mostrano una dozzina di missili terra-aria cinesi su un’isola dell’arcipelago Paracelso, conteso tra Cina, Vietnam e Taiwan. Il ministro della difesa di Taiwan ha confermato la rivelazione (via Internazionale).

 

Immigrazione, energia e Russia. Tutti i dossier bollenti su cui Angela Merkel ha perso il tocco magico (e domani comincia il Consiglio Ue).

 

Il crollo in borsa delle banche europee sta ponendo un nuovo dilemma a Mario Draghi e alla politica monetaria della Bce, scrive il Wsj.

 

La verità? Dopo anni di sanzioni l’Iran ha pochissima voglia di collaborare con i paesi Opec per calmierare la produzione di petrolio…

 

Ucraina, un altro stato in default, politico ed economico, nel giardino dell'Europa. Non c'è solo lo scandalo corruzione. Stati Uniti ed Europa, "azionisti" di Kiev, iniziano a chiedersi se sia utile continuare a sostenere finanziariamente il governo filo-occidentale.

 

 

Sabbie arabe

 

Autobomba nel centro di Ankara, in Turchia. Ci sono almeno cinque morti e dieci feriti, dichiara il governatore della regione. Secondo una prima ricostruzione di Al Jazeera, l’obiettivo della bomba erano dei veicoli militari.

 

Ora i russi combattono a terra in Siria. Da operazioni aeree a esercito sul terreno. Come è nato il cambio di strategia dei russi in Siria, e a cosa punta.

 

Perché la fragilissima tregua in Siria potrebbe portare la Turchia (ai ferri corti con Mosca) sull’orlo di un conflitto alla luce del sole. Ne scrive Foreign Policy.

 

Dentro Aleppo, la vita quotidiana sotto assedio nel servizio della BBC.

 

La Reuters racconta la faccenda di una grossa quantità di materiale radioattivo rubato l’anno scorso in Iraq. Chi può averlo preso? Cresce ovviamente il timore di attacchi firmati Isis.

 

 

Se ne parla oggi

 

Manica larga. Le richieste di Londra per evitare la sua uscita dall’Unione europea, messe in fila dall’Economist (articolo tradotto in italiano da Internazionale). Merkel tenta la mediazione: “molte richieste di Cameron sono giuste…”.

La Chiesa di Francesco. Piano con la festa, il patto tra il Papa e Kirill non è solo miele e sorrisi. L’arcivescovo maggiore di Kiev sull’incontro dell’Avana: “Sembravano due mondi paralleli, e le rette parallele non si intersecano mai…”.

Gli affari sono affari. Universal e la cinese Perfect World Pictures hanno annunciato un accordo per cui la casa di produzione asiatica investirà 500 milioni di dollari in cinque anni nella società Usa. Il produttore cinematografico, televisivo e di videogiochi con sede a Pechino diventa così uno dei principali partner della major hollywoodiana.

Coca party. Occhio che il Perù sta diventando il nuovo paradiso del narcotraffico mentre in testa ai sondaggi per le elezioni di aprile c'è la figlia dell’ex presidente Fujimori, Keiko, che oggi è in carcere per violazione dei diritti umani.

Non solo Big G. Da Google Fiber a Calico, i venti progetti più ambiziosi di Alphabet (alcuni sono un filo inquietanti).

Corsa alla Casa Bianca. A partire dalla South Carolina le primarie si sposteranno in stati afflitti (anche) da problemi economici. E i duri cominciano a giocare…

Il salto del canguro. Renzi, Grillo, la Lega, Ncd. Chi raccoglie (e chi no) dividendi politici dal rinvio della legge sulle unioni civili.

Jihad quotidiana. Il Kenya costruirà presto un super carcere per rinchiudere i terroristi. Lotta dura senza paura.

 

 

Personaggi

 

Fin dove vuole arrivare, la signora Miki-Leitner? Il ministro dell’Interno è il volto duro dell’Austria, vuole controllare le frontiere (anche le nostre) e ha un piano politico molto preciso.

 

L’uomo dietro a Obama. Il Washington Post racconta la storia straordinaria di Brian Mosteller, la persona che gestisce la vita quotidiana del presidente e sta sempre ai margini delle foto (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

L’incredibile storia del mega finanziatore repubblicano Sheldon Adelson e dei soldi (tantissimi soldi) fatti con i casinò a Macao (cioè in Cina) e il gioco d’azzardo…

 

 

Mappa del giorno

 


Qual è il periodo migliore dell’anno (o l’occasione) per fare una proposta di matrimonio? Guardate qui…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Il mondo è piatto. Siamo entrati nell’età della stagnazione secolare, scrive Larry Summers su Foreign Affairs, ecco come fare a conviverci…

Il fondo del barile. I millennials sauditi alle prese con la peggiore austerity degli ultimi decenni (a cui non sono affatto abituati). Impatti, riflessioni e sogni infranti. E qual è invece l’eredità che l’ayatollah Khomeini ha lasciato all’Iran, a pochi giorni dal rinnovo del parlamento.

Grande Mela. Apple non sbloccherà l’iPhone del terrorista di San Bernardino. Con una lettera ai clienti, l’ad Tim Cook ha spiegato il no alla richiesta di un giudice federale: “Si evita un precedente grave che mette a rischio la sicurezza degli utenti.” Siete d’accordo? Intanto Vox prova a spiegare le ragioni della scelta di Apple.

Potenza dei Big Data. Qualcuno comincia a pensare che le scommesse sulle elezioni politiche stiano diventando più precise dei sondaggi. Tema molto delicato. Ne parla Politico Magazine.

Selezione all’ingresso. Perché quando si compra abbigliamento online si privilegiano sempre più capi che durano nel tempo più che mordi e fuggi? La nuova maturità dei consumatori digitali analizzata dall’Atlantic.

 

 

Ossessioni

 

Copia incolla? Anche un columnist messicano attacca Roberto Saviano per le “riscritture” in ZeroZeroZero. Sul País Juan Villoro denuncia l’autore italiano e aggiunge nuovi elementi che sembrano smentire la sua difesa alle accuse americane di aver usato materiale non suo.

Caccia al tesoro. Lo sapete che la maggior parte delle opere d’arte è nascosta nei depositi dei musei?

Tutte le strade portano a Roma. Com’erano belle, e funzionali, le antiche strade romane…

 

 

Mettetevi comodi

 

Zero in condotta. Storia delle sukeban, le girl gang che terrorizzavano le scuole giapponesi negli anni Settanta.

Il grande esodo. L’infanzia perduta al campo Kepy di Lesbos, dedicato ai migranti non ancora maggiorenni (via Masaraht).

L’altra Libia. La guerra sottotraccia delle tribù Tuareg del sud, alla ricerca di un posto al sole nel nuovo corso post Gheddafi. 

Ultimo stadio. La grande guerra de l’Fbi contro la Fifa nel long form di Espn.

New York City girls. Da Sex and the City a Broad City passando per Lena Dunham, com'è cambiato lo stile delle donne nelle serie tv ambientate nella Grande Mela.

 

 

Accadde oggi

 


Cinque anni fa oggi, la “giornata della collera” dà il via alle sommosse popolari in Libia contro il regime di Gheddafi…

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi