cerca

Navi Nato nell'Egeo, il debito pubblico e le onde gravitazionali. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

11 Febbraio 2016 alle 18:22

Navi Nato nell'Egeo, il debito pubblico e le onde gravitazionali. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Ministro del Tesoro europeo? Benissimo, ma senza portafoglio (ovvero senza un progetto di unione fiscale) a che diavolo serve…?”

Andrea Boda


 

 

Foschi presagi

 

Il grande "loop" dei mercati. Finanza ed economia reale non sono mai stati così distanti. La Cina diventa capro espiatorio per molti. Le banche si rivelano come l’agente destabilizzatore che può trasmettere i dolori di Borsa (oggi un’altra giornata da dimenticare) a un’economia in faticosa ripresa. L’analisi di Alberto Brambilla.

 

Un sano ed efficace vademecum firmato dal Telegraph: i 13 guai che gravano sulle banche europee e 5 teorie che spiegano lo sboom dei mercati, secondo il Wsj.

 

E poi un piccolo giochino empirico, credo efficace. Un barile = 160 litri. Ventisei dollari al barile diviso 160 = 0,1625 (dollari al litro). In pratica l'acqua minerale costa 3 volte il prezzo del petrolio…

 

 

Se ne parla oggi

 

L’onda impossibile. Newton, Einstein, Krauss. I migliori scienziati dell’universo erano a caccia del mistero mai svelato delle onde gravitazionali. Oggi un gruppo di astronomi ha annunciato di averle viste. E anche sentite. Ecco tutto quello che c'è da sapere sui rumori provenienti dal cosmo profondo e sul perché è una scoperta epocale. Insomma aveva ragione Einstein. Un’altra volta…

La faccia triste dell’America. Messico, rivolta nel carcere di Monterrey: “Decine di morti e feriti”. Alcuni detenuti hanno appiccato un incendio e tentato la fuga: tra le vittime molte guardie.

A portata di clic. La guerra della distribuzione globale tra Amazon e Alibaba raccontata da Bloomberg, molto interessante.

In via di estinzione? Occhio che c’è un problema demografico bello grosso nei paesi più ricchi. L’anno famigerato è il 2040.

Social strazio. Twitter ha perso 2 milioni di utenti e le cose continuano ad andare male, nonostante i ricavi superiori alle aspettative.

 

 

Sabbie arabe

 

Tensioni tra Stati Uniti e Russia sul cessate il fuoco in Siria. Gli Stati Uniti chiedono una tregua immediata per riaprire i colloqui di pace, in stallo dal 3 febbraio. La Russia è disposta a fermare le ostilità dal primo marzo, ma Washington teme che in queste tre settimane Mosca voglia aiutare l’esercito siriano a sconfiggere i ribelli e prostrare l’opposizione (via Internazionale).

 

In effetti BuzzFeed racconta proprio di come il regime di Assad (spalleggiato da Mosca) stia approfittando della popolazione sotto assedio e a corto di viveri.

 

Anche se la vera domanda è: una vittoria dei russi a Damasco scatenerebbe una guerra regionale? Se lo chiede Yaroslav Trofimov. Intanto si muove Ryad. “Invieremo truppe in Siria, decisione irreversibile”. I sauditi pronti a combattere l’Isis a fianco degli Stati Uniti.

 

Anche in Egitto qualcosa non torna. Su cosa fa acqua la versione egiziana della morte del ricercatore italiano Giulio Regeni al Cairo, secondo il Post.

 

 

Europa dei miei stivali

 

Sul ministro europeo del Tesoro, c’è anche un piano B di Parigi e Berlino. La lettera congiunta dei due governatori della Bundesbank e della Banque de France propone una separazione più forte dei rischi nazionali in caso di mancata integrazione europea. Capito?

 

Il viaggio dello Spiegel dentro “Alternative for Germany”, il pericoloso partito populista tedesco col vento in poppa.

 

Politico avverte che il nuovo salvataggio di cui necessita la Grecia somiglia da vicino a quello vecchio. Ergo: il melodrachma di Atene fatto di tagli, proteste e riforme a metà, sta tornando sul tavolo dell’Europa.

 

A proposito. La Nato invierà delle navi nel mar Egeo allo scopo di identificare le imbarcazioni dei trafficanti di esseri umani che trasportano i profughi dalla Turchia alle isole greche. E poi il rischio di una guerra involontaria con la Russia, spiegato in una bella mappa di Vox.

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Ma lo sapete che Hillary è davanti a Bernie Sanders? Nonostante la batosta in New Hampshire, e prima il pareggio in Iowa, la Clinton ha conquistato molti più delegati dello sfidante. Ecco perché.

 

Nel frattempo l’establishment repubblicano sbarca in South Carolina in vista delle prossime primarie, senza alcun piano per fermare la corsa di Donald Trump.

 

La verità? Quelle 2016 saranno le presidenziali del “voto rabbioso”. Ne è sicuro il Nyt.

 

 

Personaggi

 

Tutti i dossier digitali che dovrà affrontare Diego Piacentini, il top manager Amazon alla corte di Renzi.

 

Perché la giovane America ama così tanto il socialista Sanders…

 

Addio a Renato Bialetti: “l’omino coi baffi” che ha reso la Moka celebre nel mondo. L’imprenditore di Omegna aveva 93 anni: prese l’eredità dal padre che aveva inventato la caffettiera.

 

 

Mappa del giorno


 

Secondo i nuovi dati della Commissione europea l'Italia ha il più basso tasso di attività nel lavoro d'Europa (via Francesco Seghezzi)…

 


  

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Amico ayatollah. Perché le prossime imminenti elezioni iraniane (il 26 febbraio si rinnova il parlamento oggi in mano agli ultra conservatori) potrebbero davvero fare la storia.

Il futuro del lavoro. Chissà perchè i baby boomers non vogliono sentirci di andare in pensione. Ne parla Fast Company.

Il complotto che non c’è. Piazza Affari soffre più di altri mercati a causa del peso maggiore del comparto energetico e di quello bancario. Invece di accusare Bruxelles e la speculazione, dovremmo preoccuparci del nostro debito pubblico.

Non farlo più. Ah, il consiglio comunale di Washington vuole pagare gli ex detenuti perché non commettano reati. Sembra una cosa assurda, scrive il Washington Post, ma ci sono dei precedenti promettenti (articolo tradotto in italiano da Il Post).

Storia infinita. Sicuri che sia così necessario l’ottavo libro della saga di Harry Potter?

 

 

Ossessioni

 

Nove megabyte e mezzo. Sentimenti, amore, e sesso con i robot. Sì, è ora di parlarne. E non è necessariamente una brutta cosa.

Tutto il mondo è paese. (Anche) i tedeschi pagano ogni cosa con i contanti e per il governo sta diventando un problema.

Cantando sotto la pioggia. Dove nascono gli ombrelli di tutto il mondo (spoiler: in Cina).

 

 

Mettetevi comodi

 

Il patriarca di Putin. Foreign Affairs ci porta dentro al Cremlino per capire se zar Vlad controlli ormai anche la chiesa ortodossa…

Jihad quotidiana. Vice News ha incontrato un trafficante che accompagna i “foreign fighter” nello Stato islamico, tra Iraq e Siria.

L’hotel nella neve. Un fotografo (italiano) è andato in uno sperduto villaggio della Norvegia per raccontare la rotta dei migranti, e un hotel diventato rifugio di fortuna…

Napoli capitale. Viaggio a Napoli, per capire – o cercare di farlo – di cosa si compone l’anima di una città in cui il calcio si confonde con l’identità territoriale (alla vigilia del big match con la Juve).

 

 

Accadde oggi


 

Cinque anni fa oggi, in Egitto, si dimetteva dopo 30 anni di presidenza Hosni Mubarak…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi