cerca

Isis alla indonesiana, Renault nella bufera e Rudi Garcia. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

14 Gennaio 2016 alle 18:31

Isis alla indonesiana, Renault nella bufera e Rudi Garcia. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Bisogna avere il coraggio di riconoscere che il governo dell’uomo qualunque è una boiata pazzesca…”

Massimo Gramellini


 

 

Jihad quotidiana

 

Lo Stato islamico rivendica gli attentati di Jakarta. Stamattina ci sono state sei esplosioni in diversi punti della capitale indonesiana e scontri a fuoco tra polizia e attentatori, armati con fucili e granate. Sono morte sette persone: due civili e cinque jihadisti, due dei quali si sono fatti esplodere (via Internazionale).

 

Per la cronaca, l’Indonesia è il paese a maggioranza musulmana più grande del mondo anche se il suo governo è secolare (per ora). Secondo il Guardian è un ulteriore tragico tassello nel tentativo di espansione globale del Califfato.

 

Libia, al Qaeda minaccia l’Italia: “Avete occupato Tripoli, ve ne pentirete”. In un video Roma viene accusata di complotto: “Non accetteremo i vostri negoziati”. Perché adesso si complica la posizione del nostro paese.

 

Non si ferma la reazione della Turchia dopo l’attentato di due giorni fa a Istanbul, costato la vita a dieci turisti tedeschi. La Mezzaluna ha colpito 500 volte obiettivi dello Stato Islamico in Siria e in Iraq. Secondo il premier di Ankara Ahmet Davutoglu, sono stati uccisi 200 militanti del Califfato.

 

Al posto di sepolcri, mausolei e moschee sciite, parcheggi per auto: lo scempio iracheno di Isis tra Ninive e Mosul.

 

 

Se ne parla oggi

 

Sabbie arabe. Non giriamoci attorno: la colpa della pericolosa guerra Iran-Arabia Saudita è degli Usa. Parola di Foreign Policy.

Ombre cinesi. La cupa prognosi sull’economia globale nel 2016 letta attraverso le lenti del più grande paese esportatore al mondo, la Cina. Allacciate le cinture!

I signori di Google. Eric Schmidt teorizza un transuomo onnipotente che salva l’uomo. Forse vuol parlare di questo domani in udienza con il Papa, in Vaticano.

In fondo a destra. La svolta populista e autoritaria in Polonia rischia di far perdere a Angela Merkel uno degli alleati chiave in Europa. Ne scrive bene Politico Europe mentre il Pil tedesco continua a crescere. Nonostante tutto, la locomotiva va.

Se l’ebreo buono è quello morto. Attenzione! I simboli ebraici (non solo la kippah) stanno scomparendo da tutto il Vecchio continente a causa del timore di attacchi.

Emissioni pericolose. Ci sarebbe un nuovo caso Volkswagen, stavolta in Francia. Il titolo Renault oggi è crollato in borsa quando si è diffusa la notizia che le autorità stavano perquisendo gli stabilimenti del gruppo per verificare se le analisi sui gas di scarico fossero state o meno manipolate. L’azienda nega irregolarità. Anche Fca è accusata di aver truccato le vendite in Usa (e per questo è crollato il titolo). In ogni caso, il futuro dell’industria automobilistica sembra segnato e questi scandali non fanno che accelerarlo: auto elettriche e guida autonoma.

Amico Ayatollah. Le lezioni da trarre secondo Vox dal sequestro lampo dei marinai Usa sconfinati in acque iraniane (e poi rilasciati da Teheran).

Il fondo del barile. Trieste diventa la porta d’accesso del greggio Usa. E le multinazionali ora pensano a Genova e Savona. Italia preferita al grande Nord, strategica per pipeline e raffinerie sulla costa. La prima nave cargo attraccherà il 20 gennaio proveniente dal Texas. Intanto

 

 

Corsa alla Casa Bianca

 

Occhio Hillary (Clinton) che lo scarto sul rivale Bernie Sanders nei sondaggi sulle primarie democratiche in Iowa si sta assottigliando pericolosamente.

 

Ma l’America sta davvero andando a sinistra? Nuovi personaggi di riferimento, riforme che sembravano impossibili e la politica del "nessun nemico a sinistra": la trasformazione del mainstream americano degli ultimi 10 anni.

 

Intanto questa sera si celebra un nuovo dibattito tv tra candidati repubblicani, a Charleston. Politico spiega la posta in palio. Con una postilla importante: lo scontro tra Donald Trump e Ted Cruz in Iowa è una battaglia per conquistare l’anima del partito repubblicano.

 

 

Personaggi

 

Chi è davvero il popolare tedesco Klaus Welle che punta a trasformare il parlamento europeo in qualcosa di simile al Congresso Usa.

Kate Del Castillo, la “regina del sud” che ha condotto Sean Penn da El Chapo, adesso che sono usciti i leak segreti tra l’attrice e il capo dei narcos messicani.

Francesco Costa racconta come, nonostante l’esonero, Rudi Garcia abbia lasciato una traccia di sé a Roma e nel calcio italiano.

Se n’è andato a 69 anni il famoso attore inglese Alan Rickman. Per tutti è stato il professor Severus Piton nella saga di Harry Potter.

 

 

Mappa del giorno


 

Vent’anni (passati) di grande crescita economica del sud est asiatico sono coincisi con l’esplosione delle emissioni di Co2. Non stupiamoci, quando ci siamo modernizzati lo abbiamo fatto anche noi occidentali…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Come credere agli economisti? L’economia politica torni ad essere una disciplina colta, interdisciplinare, scrive Bloomberg view, com’era ai tempi di Smith, Malthus, Marx e Ricardo. Altrimenti…

A che punto è la notte. Il 14 gennaio 2011 il presidente Ben Alì fuggiva dalla Tunisia dopo le sollevazioni popolari. La "rivoluzione dei gelsomini" diede il via alle cosiddette primavere arabe. Cinque anni dopo il piccolo paese nordafricano, unico a non essere sprofondato nella guerra civile, resta spaccato tra laici e conservatori. Lapidario invece il poeta arabo Adonis: il velo sulle donne è un velo sulla ragione.

La pace perpetua? Siamo tutti bombardati da immagini e notizie di violenze globali e attentati. Ma le serie storiche dicono ben altro sugli ultimi anni…

Nel continente nero. Cosa lascia dietro di sé la più grave epidemia di ebola della storia e il futuro delle economie africane colpite, e oggi liberate.

Dubbi amletici. Kwame Anthony Appiah sul Nyt si chiede se sia giusto rivelare alla propria madre una sua convinzione profonda: il papà, morto dieci anni fa, era gay…!

 

 

Ossessioni

 

Mangia palloni. La lista sterminata di allenatori esonerati (46) dal presidente del Palermo Zamparini, in tre minuti.

Come fly with me. Le cose da sapere per non avere più paura delle turbolenze in aereo.

Spie come noi. I tuoi capi in ufficio ti stanno spiando? Questo test del Guardian ti aiuta a capirlo.

Jurassic Park. Il Daily Mail dice che sarebbe stato scoperto il più grande cimitero di dinosauri e che ci sarebbe stata una sorta di estinzione di massa datata 65 milioni di anni fa.

 

 

Mettetevi comodi

 

La gestione della barbarie. Cattura degli ostaggi, propaganda mediatica e “gestione della barbarie”: da dove vengono le strategie dell’Isis? Da Management of Savagery, un libro del 2004 diventato un manuale di riferimento per il gruppo terroristico.

Un portiere per amico. Tra Julie, una donna single di New York, e Guzim, l’uomo che sta all’ingresso del suo palazzo, c’è un’amicizia speciale. Che diventa più profonda quando lei rimane incinta e decide di crescere suo figlio da sola. Il video del Nyt (via Internazionale).

Sangue e merda, oggi. Il Renzi “provinciale” e il Grillo “populista”. Il moralismo, Quarto, la politica. Intervista a Rino Formica.

Dolci tentazioni. La battaglia dei (e tra) produttori di cioccolato, tra domanda in crescita e offerta di cacao in discesa…

Falsi miti. Tranquilli, l’apocalisse cibernetica può attendere e non sostituirà gli eserciti. Ecco perché.

 

 

C’era una volta


 

È morto 75 anni fa ieri, ma fin quando durerà qualcosa, tutto ciò che è bello si radunerà intorno a James Joyce (via Edoardo Camurri)…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi