cerca

Strage di tedeschi a Istanbul, il discorso di Obama e Internet Explorer. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

12 Gennaio 2016 alle 18:15

Strage di tedeschi a Istanbul, il discorso di Obama e Internet Explorer. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Storia di Beppe Grillo in breve. Primo: la tv. Secondo: il teatro. Terzo: la politica. Quarto…”

Alessandro Parodi


 

 

Sabbie arabe

 

Dieci morti e 15 feriti in un’esplosione nella zona turistica di Istanbul. Le vittime sono nove tedeschi e un peruviano. L’attentatore sarebbe un uomo proveniente dalla Siria che si è fatto saltare in aria questa mattina nel quartiere di Sultanahmet, tra la moschea blu e Santa Sofia. Il governo sospetta che fosse affiliato al gruppo Stato islamico, anche se ancora non c’è stata alcuna rivendicazione (via Internazionale).

 

Negli ultimi mesi, il terrorismo in Turchia è stato un’estensione della guerra fra curdi e Stato Islamico, con la probabile connivenza dei servizi segreti. A Sultanhamet entra nel mirino la strategia del presidente Erdogan in Siria e Iraq. Qui invece la timeline aggiornata degli attacchi in Turchia (via Bloomberg).

 

La vita difficile del prossimo primo ministro libico. Ecco cosa è successo a Faiez Serraj. Ergo: serve pensare a un piano B.

 

Chiamatela come volete ma nella cittadina siriana di Madaya è in corso una crisi umanitaria. Nel frattempo Putin apre alla possibilità di dare asilo in Russia al presidente Assad. Prove tecniche di transizione?

 

 

Il fondo del barile

 

Il prezzo del barile continua a crollare. E soprattutto non si intravede la fine della corsa al ribasso.

 

Una delle conseguenze è il taglio degli investimenti (e dei posti di lavoro). Quest’anno Bp taglierà 4mila dipendenti nella sua divisione Exploration & Production. Non sarà l’unica compagnia Oil & Gas a doverlo fare.

 

Poi c’è il risiko dell’energia. Non solo Nord Stream con la Russia ma l’entente super cordiale tra Germania e Cina, l’export record verso l’America e la cautela di Descalzi (Eni).

 

E in Italia? Col petrolio depresso, Abu Dhabi si accontenterà di Unicredit? E i fondi sovrani aiuteranno la Cassa depositi e prestiti? Già, belle domande.

 

Intanto Pechino dice basta al carbone. Lo stop entro il 2020. Dall’anno prossimo i primi impianti di riscaldamento elettrici.

 

 

Il grande esodo

 

Per i rifugiati il 2015 si è chiuso male e il 2016 non promette niente di buono. Se per un breve momento è sembrata prevalere la cultura dell’accoglienza, ora si è tornati alla strategia del contenimento. Ma chi vive in situazioni di guerra continuerà a cercare scampo con ogni possibile mezzo.

 

I trentenni e le frontiere. Non è vero che senza Schengen non c'è Europa, ma la libertà di spostarsi è uno dei pochi benefici percepiti da tutti.

 

Nel frattempo Foreign Policy racconta come bisognerebbe ripensare i campi profughi, perché quelli attuali sono decisamente superati.

 

 

Se ne parla oggi

 

Ombre cinesi. Le turbolenze finanziarie cinesi si fanno sentire fino in Sudafrica anche se lo sboom di Pechino non ferma lo shopping oltreconfine. Proprio oggi il gruppo cinese Dalian Wanda ha acquistato per 3,5 miliardi di dollari lo studio hollywoodiano Legendary Entertainment che negli ultimi anni ha prodotto Jurassic World e la trilogia di Batman firmata da Chris Nolan.

Stato dell’Unione. Cosa potrebbe dire Obama questa sera nel suo ultimo discorso sullo Stato dell’Unione, secondo il Wsj; cosa invece non dirà, secondo il Nyt. E qualche dato sui risultati di politica interna del primo presidente di colore alla Casa Bianca.

Grillocrazia. Il Movimento Cinque stelle ha espulso la sindaca di Quarto (Napoli), Rosa Capuozzo. Tutti i guai delle città amministrate dai grillini, messi in fila da La Stampa.

Ore giapponesi. Nikkei e l’Ft team hanno confezionato un bel report sul futuro del Giappone nel mondo globale. Da leggere.

Corsa alla Casa Bianca. La domanda vera da farsi (su sponda Repubblicana) è la seguente: chi è più attrezzato tra i candidati del Gop per provare a sconfiggere Hillary Clinton?

L’appetito vien mangiando. Amazon sta pensando ad una grande acquisizione nel settore delle spedizioni per sfidare direttamente FedEx e Ups, diventando a sua volta un colosso dello shipping.

Non andremo più in banca. La verità? I mali delle nostre banche non dipendono solo dalle malefatte dei manager. Pesa l’esposizione verso imprese decotte.

Voli maledetti. Malaysia Airlines è ancora nei guai. Dopo i due terribili incidenti degli anni passati ha dovuto modificare delle rotte e ha chiesto ai passeggeri di non imbarcare bagagli, generando proteste e ripensandoci. Lo racconta Bloomberg (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

 

Personaggi

 

Il principe che va di fretta. Può un trentenne (anzi questo trentenne) cambiare davvero l’Arabia Saudita?

 

Nessun altro artista pop ha influenzato la moda come David Bowie: immagini da una mostra del 2013.

 

Dopo i sospetti finanziamenti dei regimi chavisti, ecco un’indagine sui soldi degli ayatollah iraniani. Il complesso giro di società dietro ai programmi televisivi di Pablo Iglesias, leader di Podemos.

 

Quindici grandi giocatori che non hanno mai ricevuto il Pallone d’Oro ma che, forse, avrebbero meritato.

 

 

Mappa del giorno


 

Chi crede (ancora) alla tutela della privacy digitale alzi la mano…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Paternità jihadiste. Foreign Affairs è dell’opinione opposta allo Spiegel: non sono stati Saddam Hussein e i suoi epigoni ad “inventare” Isis.

Il partito degli ottimati. Profezie assolute e sentenze morali. In che senso Grillo vede in Saviano il nuovo Casaleggio.

In 110 paesi. Fast Company si chiede se il fenomeno Airbnb possa davvero unire il mondo (in termini culturali e di business).

Trovare il cancro. Il più grande produttore di sistemi per mappare il DNA vuole creare un test universale per la diagnosi precoce dei tumori, ma gli ostacoli sono molti.

Punti di vista. Perché gli uomini credono di poter spiegare tutto alle donne? Le conseguenze del mansplaining nella società, il femminismo e l'industria culturale italiana.

 

 

Ossessioni

 

Mister Tesla. Elon Musk prevede che nel giro di un paio d’anni le nostre auto (elettriche) potranno viaggiare in autonomia da New York a Los Angeles. Poi fa spoiler e dice che Apple sta lavorando a sua volta ad un’auto elettrica.

In via di estinzione/1? C’è un fungo killer che sta decimando il mondo delle rane (ma forse esiste un modo per fermarlo).

In via d’estinzione/2? Perché dovremmo preoccuparci dall’estinzione degli avvolti? Per l’Economist è un tema tutt’altro che banale (articolo tradotto in italiano da Internazionale).

Jihad quotidiana. Occhio che avamposti del Califfato stanno arrivando persino nelle Filippine.

 

 

Mettetevi comodi

 

Fine di una stagione… La caduta del chavismo in Venezuela nel bel video reportage di Vice News.

…e fine di una tribù. È facile considerare i metrosexual ormai fuori moda. Eppure forse il loro lascito va oltre i gel per capelli, le creme per il viso e l'amore per i Coldplay. Soprattutto se li confrontiamo con i loro successori, gli hipster boscaioli.

Il diritto di morire. Storia mozzafiato, legale e umana, di un suicidio assistito, in California.

Davanti a una pizza. Vita quotidiana a Kiev dove i veterani cercano una nuova vita lontani dal fronte caldo del sudest ucraino.

Il browser senza qualità. Addio Internet Explorer. Microsoft sancisce la fine di uno dei suoi primi software di punta, diventato oggetto di fastidio e parodie.

 

 

Accadde oggi


 

Sei anni fa oggi Haiti veniva travolta da un devastante terremoto. Morirono più di duecentomila persone…

 

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi