cerca

Spagna senza maggioranza, i matrimoni gay e Checco Zalone. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

21 Dicembre 2015 alle 18:36

Spagna senza maggioranza, i matrimoni gay e Checco Zalone. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno

 

Completa?!? Remontada?!? Ma se è arrivato, come sempre, terzo…?” #Podemos #Iglesias

Christian Rocca

 

 

La corrida

 

In Spagna parlamento frantumato. E adesso? Scenario, ipotesi e ostacoli dopo il voto di ieri. El Pais: benvenuti in Italia...

 

In ogni caso, nel paese trasformato in Pirrolandia, dove tutti hanno vinto e tutti hanno perso le elezioni, quella di Podemos appare la sconfitta peggiore. Ecco perché.

 

Oltre il caso Spagna. Fine del bipartitismo? Un viaggio nelle grandi coalizioni europee.

 

 

Il mondo dopo Parigi

 

Le forze dell’ordine hanno fermato ieri due fratelli e una terza persona in un appartamento di Bruxelles. Altre due sono state arrestate stamattina. Sono tutti accusati di essere coinvolti negli attentati del 13 novembre nella capitale francese.

 

Sei soldati statunitensi della Nato sono stati uccisi da un taliban in Afghanistan. L’attentatore si è fatto saltare in aria presso la base di Bagram, a nord di Kabul. Da giorni i taliban conquistano terreno nella provincia meridionale di Helmand (via Internazionale).

 

De Mistura: “In Siria aumenterà lo scontro. Ma il negoziato andrà avanti”. L’inviato Onu: tutti vogliono conquistare posizioni prima della tregua.

 

Eppure dopo la strage di Parigi il sentimento anti musulmano non è cresciuto, almeno in Inghilterra. Lo spiega un interessante sondaggio.

 

Qui invece dove Isis ha guadagnato e perso terreno nel corso del 2015, in una bella grafica interattiva del Nyt.

 

Cosa fanno i jihadisti quando non combattono? Dipende. Qualcuno scrive persino poesie…

 

 

Il mondo oltre il Jihad

 

Amica Angela? Il governo tedesco dice che le nostre banche andranno presto in pieno bail-in. E che non consentirà a nessuno di evitarlo. Tutto chiaro?

Il grande esodo. L’Unione europea è accusata di finanziare centri di detenzione per profughi in Turchia. Lo racconta un’inchiesta di Mediapart (articolo tradotto in italiano da Internazionale). Il Guardian invece ha scelto il fotografo dell’anno: scatti intensi e meravigliosi! Nel frattempo in Norvegia il governo finanzia corsi per spiegare agli immigrati come funzionano in Europa leggi e codici sociali sui rapporti tra uomo e donna. Ben fatto.

La chiesa di Francesco. Le ventiquattro virtù necessarie alla Curia secondo Bergoglio. Faranno discutere (come sempre).

Il grande gioco. Washington e i suoi alleati, nel Pacifico del sud, stanno sfidando Pechino sul piano diplomatico, economico e militare. In attesa di raffinare il soft power mandarino, Xi Jinping risponde con il commercio e le vie della seta.

Nuovi Landlord. Occhio allo shopping all’estero e alle strategie del fondo sovrano di Abu Dhabi. Dicono molto del futuro delle petro-monarchie.

E adesso? La Slovenia ha abolito i matrimoni gay. Con un referendum in cui il 63% ha votato per abrogare la legge approvata dal Parlamento a marzo.

Nemico Putin. L’Unione europea ha deciso di prorogare per altri sei mesi le sanzioni alla Russia, attivate nell’estate scorsa in risposta al sostegno di Mosca ai ribelli filorussi dell’Ucraina orientale.

 

 

Personaggi

 

Chi è davvero il repubblicano Ted Cruz, l’anti Reagan, nella corsa alle primarie Usa (via Francesco Costa). E comunque mai dire gatto se non ce l’hai nel sacco (vero Trump?): il Washington Post ricorda quali fossero i candidati in vantaggio, di questi tempi, alle precedenti primarie presidenziali. Guardare per credere: quasi nessuno ha poi strappato la nomination…

 

Sepp Blatter e Michel Platini sono stati squalificati per otto anni dal comitato etico della Fifa. Al presidente uscente della Fifa e al presidente della Uefa da oggi sono vietate tutte le attività legate al calcio. Ecco allora due bei ritratti firmati Guardian…

 

L’Atlantic e le pulci a Barak Obama, un presidente che si crede “unto” dalla storia (ma il mondo è un pochino più complicato…).

 

La caduta di Mourinho. L’esonero dell’allenatore portoghese come il crollo di uno Zeitgeist.

 

 

 

Mappa del giorno

 

Il business delle armi, paese per paese. Con qualche sorpresa…

 

 

Argomenti di dibattito

 

Mattone cinese. C’è una classe di nuovi ricchi cinesi che ha cambiato il concetto di casa, sostituendo il classico bollitore per il riso (un oggetto indispensabile nella vita quotidiana cinese) con l’arredamento ricercato, costoso, il design al limite del kitch. Impatto e scenari sul mercato immobiliare globale.

Nel segreto dell’urna. Fine del bipolarismo, certo, ma anche frattura generazionale (e geografica) come mai si era vista prima. Forse questo è il lascito vero del voto spagnolo, secondo Politico.

Arcitaliani. Così Checco Zalone ha trasformato il salotto di Fazio in una parodia del salotto di Fazio. C’è una cosa ancora più intoccabile della presa per il culo della sinistra: prendere per il culo la retorica che sorveglia la distanza tra alto e basso. Lui lo fa benissimo…

Ingegneria del mondo. La fusione fredda è un orizzonte impossibile oppure, semplicemente, gli scienziati non ci lavorano perché rimane un argomento tabù…? Se lo chiede Aeon.

Contrordine compagni. Per la cronaca, negli Usa tornano a crescere le vendite di libri di carta (in qualche modo c’entra anche YouTube). Nuovo trend o ultimi fuochi?

 

 

Ossessioni

 

A mani nude. Tra le macerie di Shenzen, sud est della Cina, dove una frana di materiali di scarto ha distrutto 33 edifici. Più di novanta i dispersi.

La grande Spectre. La mappatura dei complottisti di Facebook, con analisi (via Prismo Mag).

Vade retro anoressia. D’ora in poi, se vorranno lavorare in Francia, le modelle dovranno presentare un certificato medico di sana e robusta costituzione.

Sempre più in basso. Intanto il prezzo del petrolio continua a scendere. Siamo ormai ai minimi dal 2004. Che fare?

 

 

Mettetevi comodi

 

Il grande salvataggio. Ricordate il colossale crac del Banco di Napoli? Erano i tempi di Sindona, Carli e Ventriglia…

La strage delle illusioni. L’altra faccia della Silicon Valley: quelli che non se ne vogliono andare ma non possono più permettersi di vivere a casa loro.

Casting mortale. Come si recluta un killer dell’Isis nell’ottimo racconto del Nyt.

Un posto come altri. Lavorare da Amazon sotto Natale, per vedere se qualcosa è cambiato dopo le denunce (e gli scandali).

Non solo Alessandria. Una delle più grandi librerie del mondo è a Islamabad, e vende quasi soltanto libri in inglese, in un paese in cui l’inglese è soltanto la seconda lingua (via Rivista studio).

 

 

C’era una volta

 

Ventisette anni fa oggi la strage di Lockerbie, nei cieli sopra la Scozia. Una bomba esplode a bordo del volo Pan Am 103. Muoiono 270 persone, comprese 11 a terra…

 

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi