cerca

Le mosse di Draghi, il blitz Usa in Iraq e Netflix in Italia. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

22 Ottobre 2015 alle 19:06

Le mosse di Draghi, il blitz Usa in Iraq e Netflix in Italia. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

Dormo con la pistola sul comodino dal 2008…"

Francesco Sicignano (pensionato)


 

 

Sabbie arabe

 

C’è stato un blitz delle forze speciali Usa in Iraq per liberare un gruppo di ostaggi curdi. La missione in una prigione gestita dai jihadisti dell’Isis. Salvati circa settanta prigionieri. Morto un soldato americano.

 

Scrive Foreign Policy che i russi in Siria e Ucraina stanno facendo al meglio la guerra elettronica (e forse noi non ce ne siamo nemmeno resi conto).

 

A proposito di Siria. Potenze mondiali, attori regionali e protagonisti locali sono tutti d’accordo: la fine delle ostilità passerà per la creazione di cantoni su base etnico-confessionale. L’esempio della tregua a Zabadani, Fuaa e Kafraya è illuminante. Intanto il presidente Assad è ancora in Russia e oggi ha incontrato un gruppo di deputati di Mosca.

 

Dobbiamo credere alle teorie complottiste sulla morte di bin Laden? No, spiega il Washington Post confutando un recente e molto discusso articolo del New York Times magazine (articolo tradotto in italiano da Il Post).

 

 

Se ne parla oggi

 

Parola di Draghi. Il presidente della Bce chiede il rispetto del Patto di stabilità e valuta un rafforzamento del Qantitative easing (Qe) per dicembre. Le minacce che frenano la ripartenza dell'economia europea sono ancora la bassa inflazione e la bassa crescita, per questo Draghi punta a offrire un ulteriore aiuto agli stati Ue.

Un cinese a Londra. Attorno all’incontro tra Cameron e Xi Jinping ruotano investimenti pari a 46 miliardi di dollari. Ambizioni e ostacoli dell’intesa tra Cina e Regno Unito. E poi due operazioni degne di nota (sullo sfondo): l’accordo in vista tra Hong Kong e Londra sul mercato delle commodity e l’acquisto da parte cinese della gloriosa catena di giocattoli inglese Hamleys.

Il grande esodo. La piccola Slovenia semplicemente non ce la fa a sostenere l’urto dell’ondata migratoria. Il bel reportage di Politico Europe sulla multimilionaria tratta dei migranti, letteralmente esplosa sulle coste turche; e un po’ di foto davvero toccanti di dove dormono i bimbi migranti nel loro viaggio disperato verso l’Europa.

Sacri Palazzi. Nella chiesa dei veleni che Papa Francesco sta cercando di cambiare.

Darth Vader. Due persone sono morte stamattina dopo che un uomo armato di spada e mascherato da Star Wars le ha aggredite in una scuola a Trollhättan, nel sudovest della Svezia. L’aggressore è stato colpito dalla polizia ed è morto in seguito a causa delle ferite riportate. Quel che sappiamo finora via Internazionale.

Rivoluzione on demand. Netflix ha appena fatto il suo debutto in Italia e ha già il problema di un’asticella delle aspettative puntata troppo in alto.

 

 

Personaggi

 

Il #Benghazigate spiegato bene da Internazionale e cosa ci rivela di Hillary Clinton il contenuto delle dodicimila mail passate al setaccio, secondo Politico Magazine. In un momento in cui le possibilità dell’ex first lady di assicurarsi la nomination democratica sono più alte che mai – all’indomani della rinuncia del vicepresidente Joe Biden – uno degli ostacoli principali alla sua candidatura è ancora rappresentato da un possibile scandalo sugli errori di giudizio commessi durante il suo mandato al dipartimento di stato.

 

Fatti, nomi e indiscrezioni sulla visita del presidente iraniano Rohani in Italia (14-15 novembre). E, soprattutto, chi è il negoziatore petrolifero Mehdi Hossein.

 

Pensate di non saperne nessuna, ma invece sono moltissime: la storia dello svedese Max Martin che ha scritto molte delle più famose canzoni pop degli ultimi vent’anni.

 

 

Mappa del giorno


 

Tra poco la Polonia torna al voto. Il rischio è sempre quello di un paese diviso in due: est contro ovest…

 


 

                                                                                                     

Argomenti di dibattito

 

Sliding door. Cosa sarebbe successo in Medio Oriente se il leader israeliano Yitzhak Rabin non fosse stato ucciso. Se lo chiede il New Yorker.

Il mondo, domani. Nonostante il gran battage che si sta facendo la realtà virtuale è ancora al suo stato nascente. O no?

Dolce vita. Il capo designer di Apple (Jony Ive) e la signora di Vogue (Anna Wintour) spiegano come tecnologia & fashion possano contaminarsi e fare delle cose (belle) insieme.

Guerra fredda sentimentale. Persino sul concetto di amore l’Occidente e la Russia bisticciano…

Vendere l’Italia agli italiani. Domino's, Starbucks e gli altri: è possibile portare nel Belpaese grandi catene mondiali che hanno raggiunto il successo commercializzando prodotti nostrani?

 

 

Cose da sapere

 

Googlecrazia. L’ultimo mega investimento di Google? Nel più grande parco eolico africano, in Kenya.

La Cina è vicina. Nonostante la frenata economica, entro l’anno prossimo la Cina sorpasserà gli Usa nel business dei viaggi d’affari.

La prova del fuoco. “Meno tasse per tutti”. Il testo della legge di Stabilità del governo Renzi così come anticipato dal Foglio.

A misura d’uomo. Oslo ha intenzione di liberare completamente il centro cittadino dalle auto, nel giro di quattro anni.

 

 

Ossessioni

 

Come nascono gli emoji. La storia dietro i simboli che usiamo ogni giorno nei nostri messaggi raccontata da Emanuele Menietti: da quelli che li disegnano a quelli che li scelgono dopo lunghe e complesse valutazioni.

Dj Fexter. Il dj arrestato in Italia che comanda una delle gang più pericolose della Colombia.

Soldi rosa. Lo sapevate che 8 delle prime 10 miliardarie al mondo sono cinesi? Proprio così.

 

 

Mettetevi comodi

 

La notte dell’euro. Un ottimo long read del Guardian ricostruisce i tre giorni che salvarono la Grecia (e quindi la moneta unica).

Il triangolo. Il racconto mozzafiato di Vanity Fair sullo scandalo sessuale che ha sconvolto la Stanford Business School.

God save the Queen. In che modo la monarchia britannica è diventata un brand globale. Inimitabile per qualsiasi altra dinastia del mondo.

Potenza di un clic. Il Wsj ha seguito in modo interattivo il viaggio di un tradizionale abito sari da quando un consumatore indiano lo acquista on line a quando gli viene consegnato. Ostacoli, intoppi e potenzialità dell’e-commerce nel secondo più grande mercato mondiale.

Come fly with me. Sbnation ha confezionato un ottimo speciale sul campionato di basket Nba ai nastri di partenza. Tutto da leggere.

 

 

C’era una volta


 

Esattamente 40 anni fa il sergente Leonard Matlovich veniva cacciato dall’esercito americano dopo il coming out fatto sulla copertina del Time…


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi