cerca

La Grecia senza piano, la super bolla cinese e il calcio fiorentino. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

7 Luglio 2015 alle 18:57

La Grecia senza piano, la super bolla cinese e il calcio fiorentino. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


Curioso come per i fautori della "democrazia europea" l'Europa del Nord e l'Europa dell'Est debbano democraticamente tacere e assentire…”

 

Alberto Mingardi


 

 

Melodrachma

 

La Grecia si è presentata all’eurogruppo di oggi senza nuove proposte. Nessun passo avanti al vertice dei ministri dell’economia e delle finanze dei paesi dell’eurozona. Alexis Tsipras e il neo ministro Tsakalotos parteciperanno all’eurosummit di stasera e Tsipras parlerà domani al parlamento europeo a Strasburgo. Merkel: mancano ancora le basi per negoziare.

 

Il presidente dell’eurogruppo Jeroen Dijsselbloem ha riferito che “nelle prossime ore” la Grecia presenterà una nuova domanda di aiuti al Fondo salvastati europeo (Esm), come aveva fatto prima di convocare il referendum del 5 giugno. Il problema più imminente è rappresentato dal sistema del credito (razionato): per l’Economist le quattro banche greche più deboli potrebbero collassare nel giro di pochissimi giorni.

 

Nel frattempo Bruxelles avrebbe già cominciato la quarantena finanziaria attorno ad Atene. La Direzione Generale Bilancio dell'esecutivo di Jean-Claude Juncker ha dato ordine ad alcuni servizi di non procedere ad alcuni pagamenti per progetti nei settori della ricerca, delle tecnologie, delle telecomunicazioni, dell'ingegneria e della chimica.

 

La crisi greca (ben) spiegata in chiave multimediale dal Nyt. Ah, la prossima emergenza potrebbe essere quella energetica. Senza soldi, addio forniture di oil & gas.

 

Cosa succede se è solo la Germania a dettare legge alla Grecia e l’eurozona?, si domanda Lucio Caracciolo. La risposta è sotto gli occhi di tutti ed è la polarizzazione dell’Europa). Per Claudio Cerasa invece l’euro si può rafforzare solo mostrando l’exit alla Grecia dei caudilli.

 

A proposito: che cosa si dice in Asia della Grecia? Non c’è solo un problema di mercati, ma anche geopolitico.

 

Effetto contagio? Beh, la Spagna sta cercando di non trovarsi nella posizione di essere la nuova Grecia.

 

 

Se ne parla oggi

 

Saremo alleati? Anche l’embargo sulle armi all’Iran complica il negoziato sul nucleare in corso a Vienna. Slitta di nuovo la deadline, ma gli ostacoli sono ancora molti. I piani petroliferi di Teheran e la visita asiatica di Rohani. Bloomberg invece mette in fila tutti i “grattacapi” che il deal Washington-Teheran potrebbe causare alla geopolitica energetica di Mosca (leggi concorrenza).

La Cina è vicina. Come si dice “whatever it takes” in mandarino, si chiede Bloomberg parafrasando Mario Draghi e il suo intervento a sostegno dell’euro. E poi una bella timeline sulla preoccupante bolla cinese messa in grafico.

Lotta tra giganti. Google è pronta a lanciare RideWith, una app che consentirà agli utenti di condividere i viaggi da casa al lavoro. Obiettivo: fare concorrenza a Uber, al centro di polemiche e boicottaggi in molti paesi del mondo.

Quarto potere. Il Wsj racconta le grandi manovre di incrocio tv e carta nel settore media tedesco, protagonisti Axel Springer e ProSiebenSat.1.

Il capitalismo fa bene. Un report delle Nazioni Unite sfata un quindicennio di luoghi comuni sulla povertà globale. Il tasso è crollato nettamente, grazie anche al grande salto della Cina.

 

 

Anniversari

 

Dieci anni fa oggi fu un attentato islamista nella metropolitana di Londra squassò la capitale inglese causando 52 morti e oltre 700 feriti. Fu l’11 settembre europeo.

 

Vent’anni fa invece si consumò il massacro di Srebrenica. Ottomila musulmani bosniaci, in teoria sotto protezione dei caschi blu dell’Onu, furono uccisi dalle truppe serbo bosniache guidate dal generale Mladic. Fu l’eccidio più grave compiuto su suolo europeo dai tempi della Seconda guerra mondiale.

 

 

Mappa del giorno


Cosa pensano gli altri paesi europei sul destino della Grecia: deve lasciare l’euro o restare nella moneta unica?

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Cancella il debito. La crisi del debito insegna che è più facile realizzare le riforme strutturali quando la permanenza nell’Eurozona è messa in discussione. Ed è la disponibilità a farle che il governo greco deve dimostrare, mentre torna a chiedere con forza la riduzione del debito dopo la vittoria del “no”.

All’inferno e ritorno. A giugno del 2014, il regista Medyan Dairieh ha trascorso tre settimane nel territorio controllato dallo Stato Islamico. A un anno dall'uscita del documentario esclusivo di Vice News, Medyan ripercorre la sua esperienza. Con qualche considerazione.

Classismo in classe. Il ddl sulla riforma ritorna alla Camera tra molte polemiche. Perché è sbagliato difendere questa scuola.

Uno studioso tra le macchine. Secondo Aeon servirebbe l’aiuto di uno storico alla Toynbee per aiutarci a gestire un mondo riempito dall’immaginario cibernetico di Silicon Valley.

Stiamo diventando uguali? Il trend della bellezza normcore si sta diffondendo. Piccole, discrete procedure chirurgiche ci stanno trasformando tutti nella stessa persona. Questa è la generazione delle #selfie e dei #samesies, scrive Vice.

 

 

Cose da sapere

 

Il Grande Gioco. Il Nyt racconta i primi abboccamenti tra talebani e vertici afghani. L’obiettivo è di avviare un negoziato per chiudere il lungo capitolo della guerra.

La vita è mobile. Cinque chart di Vox dimostrano come gli Smartphone stanno conquistando tutto il mondo, dai consumi, ai modelli economici alle abitudini quotidiane.

La prossima buca. In Giappone stanno trasformando alcuni campi da golf in impianti a energia solare. E il trend è destinato a diffondersi anche in altri paesi.

Non andremo più in banca. In che modo le imprese italiane potranno chiedere soldi a Amazon (e quelle cinesi a Alibaba).  

 

 

Ossessioni

 

Crimini mentali. Qual è il confine tra pensare di commettere un crimine e commetterlo? E che c'entra Google? La vicenda di Gilberto Valle, il "poliziotto cannibale", illumina il limbo legale tra impulsi virtuali e realtà.

Strade sicure. Quartz racconta il successo, specie tra le donne, di una app egiziana anti molestie.

Meglio la bottiglietta. Per la cronaca, afroamericani e ispanici sono i gruppi che consumano più acqua imbottigliata negli Usa.

 

 

Mettetevi comodi

 

Lettera a mio figlio. L’Atlantic ha pubblicato un estratto dal bellissimo libro “Between the world and me” dello scrittore Ta-Nehisi Coates. Parla di cosa un bambino deve aspettarsi dal razzismo oggi e di come gli Usa, attraversati da nuovi rigurgiti razziali, accolgono gli afroamericani.  

Il pianeta delle scimmie. Il viaggio di Vice in Olanda, dentro il Biomedical Primate Research Center (BPRC), dove gli scienziati sperimentano e testano nuove medicine contro gravi malattie usando scimmie come cavie (non senza polemiche).

Guerrieri fiorentini. Roads & Kingdoms ripercorre in un emozionante reportage le gesta antiche (e cruente) del calcio fiorentino. Per molti il vero antesignano del calcio moderno (anche se somiglia più al rugby).

Ritratto di una diva. La National Portrait Gallery di Londra celebra e ripercorre la vita e la carriera di una delle attrici più famose di Hollywood: Audrey Hepburn. Più di settanta immagini definiscono l’iconografia dell’attrice, dalle foto di scena alle copertine delle riviste di moda realizzate da fotografi come Terry O’Neill, Cecil Beaton, Philippe Halsman e Irving Penn.

 

 

Foto del giorno


Flash mob contro la corsa dei tori. Pamplona, Spagna

 


Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi