cerca

I giorni caldi di Tsipras, la Fifa dopo Blatter e Franca Valeri. Di cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo.

3 Giugno 2015 alle 18:58

I giorni caldi di Tsipras, la Fifa dopo Blatter e Franca Valeri. Di cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


 

“Quanti hanno detto che un Matteo Renzi senza alternative è un pericolo per la democrazia, adesso dovrebbero essere più tranquilli. O no…?” 

 

Claudio Petruccioli


 

 

Tragedia greca 

 

“Vogliamo un’intesa sulla Grecia ma con un accordo forte”, dice il presidente della Bce Mario Draghi. “L’Eurotower potrebbe considerare di aumentare il tetto alle emissioni a breve di titoli pubblici greci.” Intanto il premier Tsipras arriva stasera a Bruxelles per tentare un accordo in extremis sul debito capace, entro venerdì, di sbloccare la tranche di aiuti. Secondo il Wsj i creditori sarebbero disponibili a fare alcune limitate concessioni. Interessante notare anche il ruolo che il presidente della Commissione Ue, Juncker, si sta ritagliando nella trattativa.

 

Una bella infografica interattiva dell’Ft raggruppa tutte le scadenze del debito greco (da far tremare i polsi) e poi la sorpresa in arrivo dal Pew Research: cresce la percentuale di inglesi che vuole rimanere dentro l’Europa. Non c’è che dire, un consenso (in crescita anche negli altri paesi) che rinforza la tensione all’integrazione in tempi di populismi e referendum sovranisti.

 

Sempre da Bruxelles un insider svela che l'Unione europea sarebbe pronta a rinnovare le sanzioni economiche alla Russia, per costringere Mosca a rispettare il cessate il fuoco in Ucraina. 

 

  

Se ne parla oggi

 

Sabbie arabe. Il Washington Post racconta in che modo il vecchio re saudita Salman sta scuotendo la geopolitica del Medio Oriente (reagendo alla nuova strategia Usa di apertura all’Iran). Sta poi montando il caso delle armi americane finite nelle mani dell’Isis. Washington sta cercando di distruggerle. Come? Mandando altre armi all’Iraq. Sempre secondo le autorità Usa nei nove mesi di campagna militare contro lo Stato Islamico sono stati uccisi circa 10mila militanti jihadisti. Il problema è che le finanze del Califfo restano floride...

Cose turche. Erdogan vuole i numeri per rendere costituzionale il suo strapotere, i curdi alla prova democrazia, le ombre islamiste. Perchè le elezioni in Turchia di domenica sono le più importanti, e non solo per il presidente che nel frattempo ha chiesto che Can Dündar, il direttore del quotidiano di opposizione Cumhuriyet, sia condannato all’ergastolo per spionaggio. 

Che Fifa. L’Interpol ha diramato un avviso di ricerca internazionale, su richiesta delle autorità statunitensi, nei confronti di due ex responsabili Fifa e di quattro dirigenti di aziende, nell’ambito dell’indagine sulla corruzione che ha travolto l’organizzazione. A proposito: Politico Europe analizza l’intreccio (anche finanziario) e il potenziale conflitto di interessi tra Interpol e Fifa, destinato a crescere in queste ore. Con le dimissioni di Sepp Blatter finiscono sulla linea del fuoco i campionati del mondo assegnati in Russia (2018) e Qatar (2022), scrive il Telegraph. Si terranno? Non si teranno? Perfido il giochino confezionato da Breakingviews: se la Fifa fosse un paese…sarebbe la Russia. E via con un ritratto al veleno di “VladBlatter”.

Big Oil. Perchè nonostante tutto (i nuovi produttori, il ritorno dell’Iraq, il crollo del greggio e lo shale gas), il cartello Opec riunito in queste ore in assemblea a Vienna sta vincendo la guerra del petrolio.

 

 

Italy in a day

 

La rottamazione può attendere. Con chi farà le riforme Renzi? Parlamentari disobbedienti, leader senza partito, partiti senza leader. Un vero guazzabuglio, acuito dall’annuncio del partito dei Popolari di voler abbandonare la maggioranza. Adesso al Senato si balla davvero. 

L’Italia che va. Stavolta i numeri sono tutti buoni, magri ma buoni. L'analisi sui dati della disoccupazione di Marco Zatterin. Il sistema sta riassorbendo lavoratori esperti che avevano perso il posto durante la crisi.

Processo al campionato. I numeri e le statistiche della Serie A 2014-2015. Stadi sempre più vuoti e giù gli introiti.

Ti amo, bancario. L’Italia di oggi subisce una sconfitta storica sul fronte dell’Europa bancaria, ma non la confessa. Massimo Mucchetti sul tunnel infinito dei nostri istituti di credito, tra impieghi all’economia reale e azionisti da remunerare.

 

 

Mappa del giorno


 

Il racconto visuale del South China Morning Post sulla nave da crociera affondata nel fiume Yangtze. E sui precedenti incidenti marini e (fluviali)

 


 

 

Argomenti di dibattito

 

Incendiari & pompieri. Un bellissimo ritratto d’interno dello Spiegel su come Bruxelles e le istituzioni Ue stanno integrando e ammansendo il fronte euroscettico, entrato l’anno scorso in parlamento bellicoso. Volevano cambiare tutto, è la cara vecchia Europa che invece li sta normalizzando.

Compagnia delle Indie. Perché l’India, la più grande democrazia del mondo, a differenza del vicino Pakistan non ha mai conosciuto (fortunatamente) un governo dittatorial-militare.

Chiamatemi Caitlyn. La meravigliosa copertina di Vanity Fair dedicata a Caitlyn Jenner, l’atleta statunitense conosciuto in precedenza come Bruce Jenner e apparso in pubblico per la prima volta con la sua identità da donna, non dovrebbe oscurare la realtà quotidiana di moltissimi transessuali, tra violenze, disoccupazione, povertà e suicidi. 

La prevalenza del Big Mac. Metti una mattinata a colazione con il capo di McDonald’s Italia, la multinazionale che ora al profitto purchessia (e al basso profilo) preferisce l’hamburger tricolore e la filiera Dop.

 

  

Cose da sapere

 

Grande Fratello. Il Senato Usa ha approvato il Freedom Act: per la prima volta dall'11 settembre 2001viene limitata la sorveglianza elettronica delle comunicazioni telefoniche degli americani da parte della National Security Agency. 

Consigli per gli acquisti. Anche Instagram si “apre” alla pubblicità: previsti 2 miliardi di dollari di ricavi già nel 2015. Invece Pinterest ha lanciato l’atteso pulsante “acquista”, entrando così nel favoloso mondo dell’e-commerce.

Come fly with me. In che modo la tecnologia sta cambiando le cabine passeggeri sui voli aerei. Qualunque sia la classe in cui viaggi.

 

 

Ossessioni 

 

Professione Whistleblower. Per la cronaca, Wikileaks offre una ricompensa di 100mila dollari a chi divulgherà i dettagli del Trattato transpacifico sul commercio e gli investimenti (TPP).

Mi sento scarico. È uno dei drammi per chi possiede uno smartphone: tante cose belle, certo, ma poi… La guida definitiva per salvare la batteria del telefono, in una infografica.

Giganti litigiosi. Il capo di Apple Tim Cook ha detto che Google e Facebook “divorano tutto quel che possono su di voi e la vostra privacy e provano a farci i soldi…”. Apriti cielo.

 

 

Mettetevi comodi

 

Grande Madre Russia. Cos’ha da insegnare la gloriosa letteratura russa sull’universo attuale di Vladimir Putin, secondo Foreign Policy. Molto più di tanti report di intelligence…  

Guerra senza (s)pari. Le radici profonde degli intrecci tra calcio e politica nei Balcani raccontati da Daniele Saltari.

Boda Boda 9-1-1. Per aiutare le donne incinte nei villaggi sperduti dell’Uganda a farsi visitare (e poi a partorire), il programma di sanità pubblica del paese africano ha introdotto una sorta di taxi ambulanza su motocicletta. Un trasporto pericoloso ma efficace nel bellissimo racconto di Roads&Kingdoms. 

La classe non è acqua. “Fatico a lavorare e mi spiace. Forse hanno paura che muoia sul palco…” Una meravigliosa intervista a Franca Valeri firmata Malcom Pagani.

 

 

C’era una volta del giorno


 

Oggi il grande Enzo Jannacci, ci fosse ancora, compirebbe 80 anni. El purtava i scarp del tennis…

 


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi