cerca

Draghi, il Brasile e i segreti di Andreas Lubitz. Di che cosa parlare stasera a cena

In esclusiva per noi Marco Alfieri seleziona e propone letture, spunti e idee per sapere quello che succede nel mondo

27 Marzo 2015 alle 20:00

Draghi, il Brasile e i segreti di Andreas Lubitz. Di che cosa parlare stasera a cena

Frase del giorno


“Sfumata la pista araba denunciata da Daniela #Santanchè, il consorte (Sallusti) la butta in chiave antiMerkel: i familiari delle vittime ringraziano”

Luca Dini (a proposito del titolo del Giornale: Schettinen)
 #GermanWings



 

Che schianto

 

#GermanWings/1. La polizia tedesca ha avviato un’indagine su Andreas #Lubitz, il copilota dell’aereo Airbus A320 precipitato sulle Alpi francesi con 150 persone a bordo, per aver nascosto la sua malattia. Stress, abusi di alcol e sostanze stupefacenti, malattie mentali: un rapporto delle Nazioni Unite lanciava da tempo (inascoltato) l’allarme sulla mancanza di controlli psichiatrici per i piloti di linea, specie quelli under 40.

#GermanWings/2. L’infografica di Le Monde sulle cause degli incidenti aerei dal 1970 a oggi; come si controlla e previene la depressione dei piloti secondo Time; e un’ analisi del Guardian che prova ad entrare nella testa di chi si mette alla guida di un bestione dei cieli.

#GermanWings/3. “La Germania che si scopre imperfetta” è la bellissima analisi di Francesca #Sforza su un paese allo specchio, davanti al gesto folle del co-pilota del volo low cost.

 

 

Sabbie arabe

 

Peggio di così. Benvenuti alla guerra tra Iran e Arabia Saudita. Cosa significano le bombe saudite in Yemen per l’intero scacchiere mediorientale; l’effetto domino nelle relazioni tra #Iran e #Turchia; il rischio che la situazione precipiti in uno scenario stile “Siria-Libia-Iraq” e le prospettive del pantano nel piccolo stato arabo.

L’eredità di Obama. Per il Wall Street Journal lo scompiglio attuale è esagerato persino per una regione tradizionalmente turbolenta come il Medioriente.

 

 

Guerra & Pace

 

Nel continente nero. Boko Haram, le ineguaglianze, il petrolio, i candidati, la corruzione, la geopolitica. Le elezioni in Nigeria di domenica spiegate bene dal Wall Street Journal e un’inchiesta firmata Limes su come governa e come si finanzia il califfato africano.

Passaggio a est. L’arsenale balcanico dello Sato islamico, nell’indifferenza dei più.

 

 

Personaggi

 

“Whatever it takes”. Biografia geopolitica di Mario #Draghi, signore d’Europa. Per Fortune il secondo uomo più potente del mondo (il primo è Tim #Cook di Apple).

Una certa idea di Repubblica. Chi è Ezio #Mauro oggi, dopo la campagna ventennale di Arcore, nella lunga intervista di Michele #Masneri: “era bello quando Berlusconi era potentissimo…”

Calcio e big data. #Messi contro #Ronaldo, chi è il più forte del mondo secondo l’analisi statistica delle loro giocate. “And the winner is…”

 

 

Se ne parla oggi

 

Capitalismo senza capitali. Un’altra #Pirelli è possibile, e non è cinese.

Aspettando Godot. Ripresa, disoccupazione, consumi. Le domande che l’Europa non si fa più secondo Lucrezia #Reichlin mentre continua la fuga dei capitali dalla Grecia.

More & bigger. Come stanno cambiando negli ultimi anni gli investimenti cinesi in Europa nell’analisi dell’Economist.

Le elezioni degli altri. Il primo confronto televisivo #Cameron vs #Miliband in vista del voto inglese del 7 maggio riassunto in 12 tweet.

L’ultimo Samurai. L’interessante intervista del Financial Times al premier giapponese #Abe su donne, economia e futuro dell’ex gigante asiatico mentre da Picadilly Circus se ne va il cartellone luminoso di TDK, l’ultima vestigia dell’ impero che fu.

Gigante malato. Economia brasiliana in frenata, cresce solo la disoccupazione mentre lo scandalo #Petrobras dilaga e colpisce gli alti papaveri.

 

 

Italy in a day

 

L’uomo della Renzinomics. Ora serve un Jobs act per la Pubblica amministrazione: Tommaso #Nannicini a tutto campo su #Cottarelli, le riforme e il ritorno della politica.

Chapeau. Il segretario della Fiom, Maurizio #Landini, non sapeva che gli sgravi fiscali per le aziende che assumono fossero partiti il 1° gennaio.

L’agenda del paese. Le riforme più urgenti per gli italiani: Lavoro 50%, Pensioni 26%, Scuola 24%, Tasse 24%, Pubblica amministrazione 14%, Giustizia 12%, Legge elettorale 9%, Senato 5% (Fonte: Demos-Omnibus La7).

Spoon river. L’album fotografico della bolla immobiliare italiana.

 

 

Mappa del giorno


Amici e nemici in Medioriente, in una semplice (ma in realtà ingarbugliatissima) chart:


 

 

Argomenti di dibattito

 

Empatia, orrore e voyeurismo. Perché abbiamo così paura dei disastri aerei?

Sessismo tech. Come la Silicon Valley deve cambiare per attrarre più donne mentre guidare costosissime auto da corsa è diventata l’ultima moda dei giovani miliardari “nerd”.

Il futuro dei giornali. Per Jonah #Peretti, geniale fondatore di BuzzFeed, il New York Times non deve assolutamente smettere di uscire in formato cartaceo bensì diventare un prodotto di lusso (più qualità, più esclusività e quindi un prezzo più alto).

La scienza emergente dei clickbait. I ricercatori stanno distinguendo il complesso insieme di collegamenti fra la viralità di una storia in rete e le emozioni che genera.

 

 

Cose da sapere

 

Dall’Atlantico al Pacifico. La Russia vorrebbe collegare Londra e l’Alaska attraverso una super autostrada di 12.400 miglia sul modello ferrovia Transiberiana.

Esportare il califfato. Per la cronaca, lunedì scorso militanti islamisti hanno sferrato un nuovo attacco contro petroliere cinesi in Pakistan.

Stati (dis)Uniti d’America. Quanto costa un’ora di baby sitting nelle varie città degli Usa. Con alcune sorprese.

Startup degli altri. Nata San Francisco, ora è esplosa e concorre con #Periscope di Twitter: come funziona #Meerkat, l’app di video streaming con effetto virale.

 

 

Ossessioni

 

Polvere di stelle. I cento anni di Miami Beach, la doppia città del lusso e della povertà.

Cambio di location. La zona della Tunisia dove girarono Star Wars ora è un punto d’incontro per jihadisti.

Nun te reggae più. Lettera aperta a Marco #Travaglio dopo lo scazzo con Oscar #Farinetti a Servizio Pubblico.

Shopping diversivo. Il 21% dei dipendenti ammette, tra le altre cose, di fare acquisti on line durante le riunioni aziendali.

 

 

Mettetevi comodi

 

Desaparecidos. “Guerrero, the monster in the mountains” è il bel docu-film prodotto dal New Yorker sui 43 studenti messicani scomparsi lo scorso settembre in Messico.

Il fight club della finanza inglese. La “white collar boxing” è un evento per cui i giovani impiegati inglesi si allenano per sole otto settimane, poi salgono sul ring e si gonfiano di brutto.

Il nuovo esodo. Newsweek racconta la grande e disperata fuga da #Isis dei cristiani in Medioriente.

Ivy League. L’educazione sentimentale della futura first Lady, Michelle #Obama.

 

 

Foto del giorno


 
Uno splendido orso polare fa il bagno sotto la crosta di ghiaccio, in Alaska:


 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi