DI COSA PARLARE STASERA A CENA

L'informativa della Azzolina sulla scuola e l'accordo per evitare scorciatoie sul vaccino

Giuseppe De Filippi

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

Si va avanti con le modifiche per rendere il taglio dei parlamentari, se venisse sancito dal referendum, compatibile e ben inserito nel resto delle regole istituzionali. Dopo qualche scontro con l’opposizione è stata messa in calendario per domani la legge che porta l’elettorato attivo e passivo per il senato a 18 anni. E’ un passaggio importante e non ci sono stati i temuti rallentamenti iniziali.

 

Esposta e criticata e attesa in parlamento per l’informativa da un ampio schieramento di detrattori Lucia Azzolina si è difesa e soprattutto ha chiesto una intelligente collaborazione generale per la scuola.

 

Nelle tatticissime e movimentate elezioni pugliesi il peso dell’endorsement di Nichi Vendola per Michele Emiliano, ci sono argomenti politici e realismo

 

Silvio Berlusconi sta meglio

 

il famoso cioccolataio napoletano prende le distanze dalla Lega

 

le responsabilità specifiche, personali, e non quelle generiche (lo stato, i cambiamenti climatici, la burocrazia), per le vittime e i danni dei terremoti

l’accordo mondiale tra grandi aziende farmaceutiche per evitare scorciatoie pericolose sul vaccino e non piegarsi alla volontà politica

Boris Johnson non sa come chiudere l’accordo su Brexit e soprattutto non sa che dire. Ecco un caso di buttamento in caciara all’inglese

 

I finanziatori (dichiarati, trasparenti, regolati) della politica si spostano su Joe Biden e lasciano Donald Trump

cos’è l’America per Joe Biden

 

Non finisce la disfida delle due Mulan

Il Giappone quest’anno non intende più rinviare le Olimpiadi

Non ci sono più lavoratori per raccogliere i prodotti da cui si ricava l’ottimo e sanissimo olio di palma, quasi tutti bloccati per ragioni legate al nuovo coronavirus, e, con una mossa che sa di autoritarismo, vengono utilizzati i detenuti

tanto a cena si parla sempre di telefonini (ultimamente però un po’ meno, quindi ravviviamo)

l’industria dei giocattoli ha scampato, ancora pre covid, il Natale scorso (il periodo in cui si fattura più della metà dell’intero anno) e guarda con fiducia al prossimo

Non scalate gli iceberg, potrebbero rovesciarsi

 

la prospettiva rovesciata, siamo spioni che si lamentano degli impiccioni