L'accordo Macron-Merkel e Trump che ama l'idrossiclorochina

Giuseppe De Filippi

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

Non trascurate l'effetto interruttore, o meglio l'effetto spegni-accendi, quello che facciamo sui computer o simili, e che miracolosamente sortisce effetti risolutivi e anche trasformanti. Sta succedendo qualcosa di simile in Europa e in Italia. Il Covid è stato un gigantesco spegni-accendi per grandi sistemi politici ed economici complessi e integrati. E dopo succede che, se non proprio i problemi si risolvono all'istante, almeno arrivino nuovi schemi e nuovi approcci. Ieri lo hanno mostrato Macron e Merkel, con il concorso attivo di Italia, Spagna e Portogallo. Oggi la proposta dei 500 miliardi di trasferimenti complessivi dal bilancio europeo a quelli nazionali in proporzione ai danni dell'epidemia è diventata una cosa concreta, su cui esistono scelte di schieramento, contrarietà, sostegni. Insomma, è nell'agenda politica e non ne uscirà più. Quanto alle resistenze è ovvio che il peso della Germania, con in più i sondaggi che rafforzano Merkel, sarà in grado di evitare divergenze eccessive. Leggete queste novità con un occhio allo spread.

 

Dice Politico che è finita la frugalità tedesca e sembra vero.

 

 

Sul super accordo europeo non ci facciamo mancare niente, neppure l'opinione dell'italiano di Francia Sandro Gozi,

 

 

Però Macron deve recuperare, politicamente, cercando magari qualche responsabile, uno spazio parlamentare sufficiente. Ha perso parlamentari, passati a uno schieramento verde.

 

Conte ha parlato di vaccini all'Oms (ricordate sempre che è a Palazzo Chigi grazie al partito in cui, insieme alla Lega del Salvini contrario ai dieeeeeci vaccini, c'erano più No-Vax, e gli va quindi reso merito per aver saputo trasformare le istanze politiche di quello schieramento in spinte a favore della ricerca scientifica).

 

In Svezia non sta andando per niente bene.

 

 

Effettivamente sorprende che ci siano più test di quanti le persone vogliano farne.

 

 

Speriamo che in futuro non abbia a ripensarci, sarebbe una sofferenza.

 

 

Ognuno per sé nella sua onda sarda.

 

Arresti e accuse molto pesanti tra magistrati pugliesi, alcuni già notissimi.

 

 

Ancora sull'andamento del Btp Italia, il cui collocamento si chiude il 21.

 

 

La danza macabra dei compratori di immobili attorno ai venditori.

 

 

Sui giornali tedeschi il parallelo tra le file per un panino che si fanno adesso e quelle per i nuovi IPhone o le altre, meno capitalistiche e meno tech glamour, ma ben note, che si facevano in Germania Est per ogni acquisto (in gita scolastica nei primi anni ottanta ricordo anche io le mie file per un gelato annacquato a Berlino o a Dresda).

 

 

In Finlandia pensano che il Covid-19 vien di notte e forse hanno ragione, che poi lì alle 10 di sera c'è ancora tanta luce.

 

 

Il disastro economico dell'Argentina (cose che capitano quando si fa confusione tra banca centrale, bilancio, debito pubblico) che si trasforma in disastro sanitario

 

 

Trump ama l'idrossiclorochina più di quanto ama Fox News, allora è amore vero

  

Quando il commissario europeo Breton chiede a Zuckerberg di pagare più tasse

 

 

Perché l'Olanda (si dovrebbe dire Paesi Bassi), spiegato bene

 

 

Loro dicono che l'attacco era molto sofisticato, sta di fatto che non hanno protetto a sufficienza i dati di un numero spaventoso di persone, praticamente una media nazione europea, e adesso, oltre ai guai della pandemia, EasyJet avrà quelli dei tribunali

 

 

Si torni a correre, anche sopra ai cavalli

 

 

E a parlare del tempo