cerca

La sentenza Cedu sull'ergastolo ostativo e l'esonero di Giampaolo al Milan

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

8 Ottobre 2019 alle 17:58

La sentenza Cedu sull'ergastolo ostativo e l'esonero di Giampaolo al Milan

Marco Giampaolo (foto LaPresse)

Donald Trump non aveva proprio ritirato i ragazzi dal presidio in Siria. Insomma propagandava cavolate, confondeva il mondo e scherzava con il terrore. Di fatto la sua presunta decisione è stata fermata e depotenziata segnatamente dal Pentagono, con l'effetto di mostrare ancora una volta che il commander in chief non è tanto affidabile nelle scelte strategiche e che le strutture operative comunque non gli danno retta.

 

Il governo tedesco e il sangue freddo riguardo al terrorismo.

 

  

Il vicepresidente che si occuperà di economia e conti pubblici, Valdis Dombrovskis, già lo abbiamo conosciuto ma ne sentiremo parlare ancora di più.

 

 

Ecco cosa dice la Corte europea dei diritti umani sull'ergastolo ostativo e come spiega perché è inammissibile.

 

 

I deputati Pd e la loro scelta di schierarsi per il taglio dei parlamentari, e anche il Foglio dice di non farla troppo lunga, la democrazia sopravviverà.

 

 

La manovra in arrivo e le osservazioni di chi ha i conti con un po' più di attenzione ed esercita un ragionevole scetticismo.

 

 

Matteo Renzi vuole ragionare politicamente con Giuseppe Conte o andare avanti con le offese reciproche? Non è chiarissimo. Qui si ricorda che le antipatie cominciarono subito. Al Conte 1 appena indicato dal presidente della Repubblica arrivarono, sia pure a mezza bocca, le congratulazioni dal "collega Renzi". E il Conte 1, ancora un po' troppo scorbutico e ancora guardato a vista dai 5 stelle allora nettamente anti Pd, rispose "ma quali colleghi, non mi risulta che lui sia professore ordinario". Insomma una risposta a colpi di gné gné che ha messo subito i due umanamente in tensione. Adesso pare che Renzi punti sui 5 stelle non contiani, ma verrebbe da suggerire di evitare gli eccessi di tattica e di furbizia specialmente per uno che, con Italia Viva, dovrebbe tentare la strada dell'offerta politica innovativa e non della vittoria su obiettivi ravvicinati ma non strategici.

 

Brexit in stallo, ma il tempo è pressoché finito. Si sono parlati al telefono Johnson e Merkel e hanno capito che non ci sono spazi di manovra per un accordo e quindi va a finire male oppure non succede niente e si procede con altre proroghe.

 

Meno male, ma dicono che non è ancora passata e i problemi che stanno rallentando l'economia tedesca restano comunque aperti.

 

 

Elizabeth Warren sale nei sondaggi, insidia Joe Biden (ma non pensiate che sia una specie di replica del fenomeno Bernie Sanders).

 

  

Domani attenti ai voli Alitalia in gran parte cancellati per sciopero ma il grande pubblico segue anche gli sviluppi infiniti del tentativo di passaggio al gruppo di compratori che comprende Atlantia e Delta.

 

La fiducia nel fattore umano che esalta il mondo del calcio (parliamo di Milan e allenatori).

 

Si dice sempre che Leonardo aveva anticipato invenzioni arrivate secoli dopo e aveva intuito soluzioni individuate molto dopo la sua morte. Ma non aveva immaginato cosa potrebbe succedere dall'impasto di burocrazia, ricorso rabbioso e giustizia amministrativa.

 

Non saltate su Matera.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi