cerca

Il delirio talk sulla manovra e l'allerta meteo. Di cosa parlare stasera a cena

Idee e spunti per sapere cosa succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

20 Novembre 2018 alle 18:31

Il delirio talk sulla manovra e l'allerta meteo. Di cosa parlare stasera a cena

Foto LaPresse

Buoni, buoni, c'è tempo per tutto a cena. Non soffriamo le distrazioni, anzi ci fortificano, ci danno più occasioni. Basta stare tranquilli e analizzare una scemata per volta. Quindi si parta dall'Europa. Il punto vero è la tristezza del nostro caro Tria, ormai arruolato come il protagonista di Hair suo malgrado nel Vietnam del cambiamento. Non gli parlano gli altri ministri, ovvero non ci parlano a noi italiani. Qui va in onda il delirio talk, lì un po' di rabbietta magari, ma comprensibile. Con la procedura d'infrazione si complicano tante cose. E si tratta solo di capire chi farà male prima: saranno i nuovi vincoli al bilancio o i mercati? Lo spread pizzica forte, le banche cominciano a sentire la pressione. L'atmosfera si fa cupa perché sui mercati sanno che non c'è più una retrovia, una riserva della Repubblica, un super tecnico da schierare. Il cambiamento ha fatto il vuoto, di persone e di idee.

 

Ecco.

 

Ops, intanto la crescita si sgonfia.

 

Calenda tenta di smontare la neo-lingua e la neo-logica dei vicepresidenti che presiedono.

 

Rischiamo la procedura per eccesso di cazzeggio, come traduco irony.

 

Forza, forza, non siete soli.

 

Ah c'è un po' di turbolenza in Borsa anche negli Stati Uniti.

  

Poi ci sono le scelte aggressive della procura di Catania, intenzionata a colpire le Ong che aiutano i migranti. L'accusa stavolta mostra tutta la surreale comicità delle leggi italiane e il ridicolo della famosa obbligatorietà. Si prendono un po' di panni indossati dai disperati e poi buttati nella normale spazzatura per accusare le Ong, e paradossalmente i loro medici, di smaltimento illegale di rifiuti speciali. Sembra assurdo e chiaramente persecutorio. Ma col tempo si vedrà meglio.

 

E anche questa vicenda raccontata dal Foglio ha a che fare con la precedente 

 

Per mettere un po' di ordine nel tasso di contrasto ai Casamonica tra le autorità locali.

 

Una decisione di totale ragionevolezza, lo sblocco del Terzo Valico, ma che fatica per arrivarci e soprattutto è parso evidente che l'obiettivo era levare Rettighieri e poi tutto si sarebbe risolto.

 

Evviva le multinazionali.


Ovviamente questo lo leggerete su Facebook, ma a cena parlatene e citate sempre il Foglio.

 

Le e-mail di Ivanka.


Per un verso o per l'altro si parla sempre più di secondo referendum Brexit 


E meno male 


La tromba marina a Vietri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi