Dal programma Lega-M5s alle cattiverie sull'intelligenza altrui. Di cosa parlare stasera a cena

Idee e spunti per sapere quello che succede nel mondo selezionati per voi da Giuseppe De Filippi

11 Maggio 2018 alle 19:41

Dal programma Lega-M5s alle cattiverie sull'intelligenza altrui. Di cosa parlare stasera a cena

Foto LaPresse

Maniche della camicia tirate su e via col programma. Sì è vero, sembra un po' che la squadra giallo-verde sia impegnata in uno di quei compiti assegnati al Grande Fratello e da realizzare entro la puntata successiva. Col tratto da autori tv proprio terra terra per cui si fanno lavorare assieme il tipico nordico col tipico meridionale. Accenti che si mischiano, identità definite, ma anche tanta voglia di collaborare. È la scrittura del programna, ragazzi. Niente Giacinti, prof Della Cananea, niente intellettualoni perditempo. Qui si scrive e si rassicura (verbo sempre pericoloso). Con in più la trovata evocativa e sprovincializzante della gita a Milano per programmare un po' anche lì.

 

Dubbio più che fondato che recepiamo da Carlo Alberto Carnevale-Maffè.


Intanto oggi Gianroberto Casaleggio faceva propaganda commerciale alla sua piattaforma Rousseau presso la sala Nassiriya in parlamento.

 

Vabbè sono quelle storie che si attagliano fin troppo a qualche battutina per cena. Attento però alle cattiverie sull'intelligenza altrui, a volte ritornano contro di voi.  



Finire come l'Argentina e il nuovo/vecchio finire come la Grecia.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi