Le città più economiche e quelle più costose del mondo nel 2018

Ecco la classifica delle città ordinate per costo della vita, secondo l'Economist Intelligence Unit

15 Marzo 2018 alle 19:05

Singapore si riconferma per la quinta volta la città più costosa del mondo, secondo il Worldwide Cost of Living 2018 dell'Economist Intelligence Unit. Il sondaggio ha confrontato oltre 400 prezzi di oltre 150 prodotti e servizi durante i 12 mesi del 2017. Moderna, laboriosa, ecosostenibile ma costosissima, Singapore è la città col costo della vita più alto a causa del costo dei trasporti, in particolare l'acquisto e la manutenzione di un automobile, e dell'abbigliamento. Il sondaggio è stato realizzato consultando soprattutto i dirigenti delle risorse umane per calcolare gli incentivi per il personale in missione all'estero, e ha mostrato che la città-stato ed ex colonia britannica è del 20 per cento più cara di New York.

  

"Per categorie come la cura personale, beni per la casa e aiuto domestico, Singapore rimane significativamente più economica di altre metropoli, ma rimane il posto più costoso al mondo per comprare e mantenere un'auto e la terza destinazione più cara in cui comprare i vestiti", scrive l'Economist Intelligence Unit. Il costo di cibo e bevande a Singapore è pari a quello di Shanghai in Cina. Seoul, Tokyo e Hong Kong sono i tre posti più costosi al mondo per acquistare prodotti di base. A Seoul, un paniere di generi alimentari costa quasi il 50 per cento in più rispetto a New York".

   

  

La top ten si divide tra Asia ed Europa: al secondo si posizionano Parigi e Zurigo a pari merito. Hong Kong, la seconda città più costosa del 2017, è scesa al quarto posto, quinta Oslo, sesta Ginevra e ottava Copenhagen. Seul, che era 21ma nel 2013, oggi è al settimo posto. Tokyo, la città più costosa del 2013, e Osaka sono uscite dalla top 10, a causa della bassa inflazione, secondo il rapporto. Anche New York (13ma) è fuori dalla lista delle prime dieci, a causa di un indebolimento del dollaro nel 2017, che ha anche influenzato la posizione di altre città degli Stati Uniti, secondo l'EIU. Tel Aviv, che era 34ma solo cinque anni fa, è ora la nona città più cara. Sydney arriva decima. 

 

Per le città più economiche del mondo, il rapporto afferma che un numero crescente di località sta subendo l'impatto di disordini politici o economici. La capitale della Siria, Damasco, è scesa di 14 posizioni negli ultimi 12 mesi, classificandosi come il posto più economico dove vivere. Ma certo è difficile trovare qualcuno che voglia abitarci. E anche trovare una casa. Insieme a Damasco in fondo alla classifica c'è la capitale del Venezuela, Caracas, che è scesa di 13 posti al 132mo posto a causa della svalutazione della moneta. "In parole povere, le città più economiche tendono anche ad essere le meno vivibili", afferma il rapporto.

 

Città del Messico, Santiago del Cile e San Pietroburgo sono stati tra i climber più forti durante il 2017: le città che sono salite più di tutte nella classifica assoluta.

  

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi