cerca

Ma quale volgarità. L’odiata Tosca è l’opera delle passioni

La prima della Scala. Nonostante le critiche feroci di Mahler e Debussy, Giacomo Puccini ha composto una storia di amore e di morte appassionante, accessibile ed espressiva, che ha inaugurato il Ventesimo secolo della musica

7 Dicembre 2019 alle 06:00

Ma quale volgarità. L’odiata Tosca è l’opera delle passioni

Anna Netrebko e Luca Salsi in una scena della Tosca che aprirà la stagione del Teatro alla Scala © Teatro alla Scala / Brescia - Amisano

Passione, violenza, gelosia sono i sentimenti che caratterizzano la “Tosca” di Puccini, opera tra le più appassionanti che debutta il 14 gennaio 1900 al Teatro Costanzi di Roma. Il testo su cui lavorano Illica e Giacosa è dell’autore francese Victorien Sardou che tredici anni prima lo aveva portato in scena, affidando all’attrice Sarah Bernhardt il ruolo della protagonista. Lo spettacolo aveva girato il mondo riscuotendo enormi successi. Quando arriva in Italia al Teatro dei Filodrammatici, ad assistere in platea siede...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Mario Leone

Nato nel 1981 a Gravina in Puglia. Da quando ha coscienza non ricorda una giornata senza musica: suonata, studiata, ascoltata o scritta. Il pianoforte e il coro gli studi di tutta la vita.  L'insegnamento una divertentissima sfida. Cerca di seguire le regole di vita musicale del compianto Schumann e intanto scrive anche per il Corrieremusicale. La musica o è bella o è brutta. Questa è l'unica distinzione. L'Urbe l'ha adottato. Hélène Grimaud l'ideale di donna. Milanista “from the cradle to the grave”.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi