cerca

Un mondo senza paparazzi

Paolo Di Paolo si ritirò perché non li amava. Incontro con il fotografo prediletto da Pasolini e Magnani

3 Dicembre 2018 alle 13:01

Un mondo senza paparazzi

Paolo Di Paolo, Gina Lollobrigida e Giorgio De Chirico, Roma, 1961 ©️ Archivio Paolo Di Paolo / Courtesy Collezione Fotografia MAXXI

Il segreto meglio conservato della fotografia italiana stava in una cantina sulla Nomentana. Fino al ‘66 Paolo Di Paolo ha fotografato tutti: il popolo e Re Umberto, l’Autostrada del sole e il treno Settebello, i contadini sardi e i bagnanti delle prime estati romagnole; i balli dei principi romani, i funerali di Togliatti, le mondine della pianura padana, Tennessee Williams a Tor San Lorenzo; è stato il fotografo prediletto di Pasolini e della Magnani. Sempre attento a non confondersi mai...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi