Usiamo la testa per ricordare. Una kippah per i lettori nel Giorno della memoria. Domani nel Foglio

Claudio Cerasa
Domani, mercoledì 27 gennaio, in edicola con il nostro giornale troverete (a 1 euro in più) una kippah da indossare per ricordare che l'occidente non deve nascondere le sue radici e i propri simboli religiosi.

Ricordare è doveroso ma non è più sufficiente. Quest’anno bisogna fare qualcosa di più. Bisogna scegliere da quale parte del mondo e della storia stare con la testa. Nel nostro piccolo, quest’anno abbiamo scelto di onorare il 27 gennaio, la Giornata della memoria, con una Giornata della kippah.

 

In quel giorno, il Foglio allegherà al giornale una kippah per i suoi lettori come segno di solidarietà per tutti gli ebrei che in nome di un nuovo antisemitismo si vedono costretti, “per non provocare”, a nascondere i simboli della propria fede. Gli ebrei non devono nascondersi. L’occidente non deve nascondersi. Noi mercoledì ci mettiamo la faccia. Voi, se volete, metteteci la testa.

Di più su questi argomenti:
  • Claudio Cerasa Direttore
  • Nasce a Palermo nel 1982, vive a Roma da parecchio tempo, lavora al Foglio dal 2005 e da gennaio 2015 è direttore. Ha scritto qualche libro (“Le catene della sinistra”, con Rizzoli, “Io non posso tacere”, con Einaudi, “Tra l’asino e il cane. Conversazione sull’Italia”, con Rizzoli, “La Presa di Roma”, con Rizzoli, e "Ho visto l'uomo nero", con Castelvecchi), è su Twitter. E’ interista, ma soprattutto palermitano. Va pazzo per i Green Day, gli Strokes, i Killers, i tortini al cioccolato e le ostriche ghiacciate. Due figli.