cerca

Como, il suo lago e due pesci annegati

Quando i figli sono già grandi puoi permetterti una serata da sposini. Si decide di andare a Como. “Ho trovato su Internet un meraviglioso ristorante greco. Chiami tu per prenotare?” “Pronto ? Ristorante Greco?” “ Sì”. “Vorrei prenotare per domani sera, due persone”. “A che nome?” Lascio quello di mia moglie, chè non ho voglia  di fare lo spelling del mio cognome.

3 Agosto 2009 alle 10:00

Quando i figli sono già grandi puoi permetterti una serata da sposini. Si decide di andare a Como. “Ho trovato su Internet un meraviglioso ristorante greco. Chiami tu per prenotare?” “Pronto ? Ristorante Greco?” “ Sì”. “Vorrei prenotare per domani sera, due persone”. “A che nome?” Lascio quello di mia moglie, chè non ho voglia  di fare lo spelling del mio cognome.
Prima di cercare il ristorante decidiamo di fare una passeggiata lungo il lago ricordando alcune storie delle canzoni di Davide Van de Sfroos. Il Cimino, il contrabbandiere che per sfuggire ai Finanzieri si tuffa nel lago e piuttosto che farsi prendere  sposerebbe un’anguilla; il costruttore di motoscafi con i suoi tre figli che forse un giorno faranno il suo mestiere.
Dal lago ci spostiamo verso il centro e dopo un doveroso saluto alla statua di Volta, ci addentriamo nelle viuzze medievali . Contrada del Gesù, Contrada della Fontanella. Poi finalmente la via . Cerchiamo il numero 9.  Ma il ristorante non ha l’aria mediterranea.  Guardo il menù esposto fuori dal locale: risotto al….., spaghetti al….., nodino di….. O cavoli.  Tiro fuori il foglio stampato da internet. C***O ! Greco è il cognome del proprietario.
Ci rifugiamo in una pizzeria . Un tavolo per due. Io e mia moglie. Senza bambini. Parliamo del più e del meno.  Poi arriva una coppia con tre figli. Sarà la nostalgia, ma ogni tanto smettiamo di parlare tra noi e ci ritroviamo ad osservare ed ascoltare i discorsi di questa bella famiglia.
Il più grande si rivolge al fratello più piccolo e gli dice:” Ci sono sei pesci, due annegano, quanti ne restano? Il piccolino fa un conto veloce usando le dita, ma io dentro di me ho già risposto: quattro!

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi