cerca

Milano, i ciclisti e la bagarre

Milano è per i ciclisti?No I milanesi sono ciclisti? No. Oggi, però,ci scopre tutti ecologici quindi, tutti in bici. Chi ci va per necessità (pochi), chi per vezzo (molti).

22 Maggio 2009 alle 11:08

Milano è per i ciclisti?No I milanesi sono ciclisti? No. Oggi, però,ci scopre tutti ecologici quindi, tutti in bici. Chi ci va per necessità (pochi), chi per vezzo (molti). Chi va sul marciapiede,chi per strada, comunque un intralcio; pedoni che insultano ciclisti,ciclisti che insultano pedoni, automobilisti che insultano i ciclisti, ciclisti che insultano automobilisti. Tutti contro tutti,in nome del momento. Ognuno con le proprie ragioni ed i propri torti.
La metamorfosi del milanese stile Tour de France,però, non mi convince. Mi spaventa. Perchè passa attraverso le mode,non gli intenti: dall’happy hour, alle lampade abbronzanti anniottanta, alla sindrome da palestra dei nostri giorni,all’iphone nelle orecchie,al note book(?), alla maratona di New York, che se non la fai sei un pirla. A Milano tutto è moda. Ora è il turno della bicicletta. A quando il turno delle piste ciclabili?
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi