cerca

video

“Per ore e ore, su quelle macerie, eravamo tutti uniti”. Il ricordo della strage di Bologna

“Eravamo persone normali, persone anonime. Non esistono gli eroi”. Un'anticipazione dell'intervista in onda stasera su Sky Tg24 ad Agide Melloni, l’autista del bus che il giorno dell'attentato trasportò le salme delle vittime all’obitorio

31 Luglio 2020 alle 13:17

Loading the player...

Stazione di Bologna, 2 agosto 1980. Sono le 10.25 quando un boato squarcia l’aria. È l’atto terroristico più grave del dopoguerra: il tragico bilancio conta 85 morti e 200 feriti. A quarant’anni da quel giorno, da quella valigetta zeppa di esplosivo fatta deflagrare nella sala d’aspetto di seconda classe, i mandanti dell’attentato non sono ancora stati individuati con certezza e i parenti delle vittime chiedono ancora giustizia. Parte da qui lo speciale “Bologna, la storia di una strage”, in onda su Sky Tg24 venerdì 31 luglio alle 21 (in replica sabato 1° agosto alle 14:30 e domenica 2 agosto alle 21). Un approfondimento che ripercorre la tragica vicenda e i successivi quaranta anni di indagini, sentenze, depistaggi, riflessioni storiche e politiche sull’Italia degli anni di piombo, le trame del terrorismo italiano e internazionale, con le testimonianze dei sopravvissuti, dei soccorritori, dei protagonisti e il contributo in studio di ospiti ed esperti. Condotto da Marco Congiu e curato da Omar Schillaci, Max Giannantoni e Paolo Volterra, nello speciale c'è anche un'intervista ad Agide Melloni, l’autista del bus che il giorno della strage trasportò con il suo mezzo le salme delle vittime all’obitorio, che vi anticipiamo qui.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi