cerca

Il ministro della Salute vuole una legge sull’eutanasia

Tutto quello che è successo in Italia e nel mondo senza fronzoli e divagazioni

13 Marzo 2019 alle 21:28

Il ministro della Salute vuole una legge sull’eutanasia

Il ministro della Salute Giulia Grillo (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

   

“Il 5G non riguarda il memorandum d’intesa con la Cina” hanno fatto sapere fonti del Quirinale citate dall’agenzia Ansa. Al Colle si è tenuta una riunione durante la quale sono state esaminate le implicazioni dell’accordo sulla Via della Seta. Secondo quanto riportano le stesse fonti, “le regole d’ingaggio italiane riguardo agli accordi con Pechino sono molto più severe e stringenti del documento dell’Unione europea”.

   

“Serve una legge sull’eutanasia” ha detto il ministro della Salute, Giulia Grillo a margine della presentazione del rapporto sullo stato di attuazione della legge per l’accesso alle cure palliative: “E’ assolutamente prioritaria”, ha detto.

   

È stato rinviato lo “sblocca cantieri”. Lo ha detto il primo ministro Giuseppe Conte annunciando che il consiglio dei ministri non sarà questa settimana. “Si faccia in fretta”, ha replicato Salvini.

   

Borsa di Milano. FtseMib +0,57 per cento. Differenziale Btp-Bund a 248 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,13 sul dollaro.

   

DAL MONDO

    

Paul Manfort è stato condannato ad altri tre anni di carcere per due accuse relative al caso delle interferenze russe nella campagna elettorale del 2016. L’ex responsabile della campagna elettorale di Donald Trump aveva ricevuto un’altra condanna a quasi 4 anni di carcere la scorsa settimana per reati finanziari scoperti durante le indagini sulle interferenze russe.

  

Gli Stati Uniti bloccano i voli dei Boeing 737 Max 8, lo stesso modello dell’aereo precipitato in Etiopia. Lo ha annunciato ieri Donald Trump.

   

C’è stata una sparatoria in Brasile. Due ragazzi incappucciati sono Entrati in una scuola a Suzano, San Paulo, hanno ucciso 8 persone, i feriti sono 17.

   

Le forze di Haftar verso la Tripolitania con armi pesanti. Lo rivelano fonti dell’Lna all’emittente televisiva libica “218 Tv”.

   

George Pell è stato condannato per abusi sessuali. Il cardinale australiano dovrà scontare sei anni di carcere.

Redazione

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi