cerca

Calenda critica il dialogo Pd-M5s e Israele ferma l'espulsione dei migranti. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo martedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

24 Aprile 2018 alle 21:41

Il corteo diviso del 25 aprile e l'incontro tra Macron e Trump. Le notizie del giorno in breve

Una manifestazione contro l'espulsione dei migranti a Holot. Foto LaPresse

DALL'ITALIA

   

La comunità ebraica non partecipa al corteo unitario a Roma per il 25 aprile, data la mancata presa di posizione dell’Anpi sulle “presenze organizzate di associazioni palestinesi e filopalestinesi con simboli estranei allo spirito” della festa della Liberazione.


“Io irrilevante? No, coerente e leale”, dice di sé Salvini, replicando alle parole di Luigi Di Maio che chiude ufficialmente le trattative del M5s con la Lega.


Carlo Calenda contro il dialogo del Pd con Di Maio. “Il M5s a Bruxelles chiede la chiusura immediata dell’Ilva: restano distanze siderali”, dice il ministro dello Sviluppo economico.


Stefano Binda condannato all’ergastolo. Il cinquantenne di Brebbia era accusato di avere ucciso Lidia Macchi 31 anni fa.


Amos Genish confermato ad di Tim dall’unanimita dell’assemblea dei soci.


Borsa di Milano. Ftse-Mib +0,22 per cento. Differenziale Btp-Bund a 113,60 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,22 sul dollaro.

  

DAL MONDO

   

Vincent Bolloré è in stato di fermo per corruzione. Il finanziere francese è stato posto in custodia cautelare e interrogato a Nanterre nell’ambito di un’inchiesta su presunte tangenti pagate nel 2010 dal Gruppo Bolloré per concessioni nei portidi Guinea e Togo.


Trump e Macron parlano di medio oriente. I due capi di stato hanno manifestato opinioni discordanti. Il presidente degli Stati Uniti ha definito l’accordo con l’Iran un “disastro” e ha detto che gli americani lasceranno la Siria “relativamente presto”.


Israele rinuncia a espellere i migranti entrati illegalmente che ora verranno autorizzati a rinnovare i permessi di residenza ogni 60 giorni.


E’ stato condannato Hisham Genena, l’ex leader egiziano sconterà cinque anni di carcere per vilipendio alle Forze armate.


George H. W. Bush è stato ricoverato in terapia intensiva a causa di un’infezione che si è diffusa nel sangue.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • Giovanni

    24 Aprile 2018 - 23:11

    La penso come Calenda. Che ci azzecca il PD con i pentastellati?

    Report

    Rispondi

Servizi