cerca

L’inchiesta su Balzerani e la sparatoria di Maryland. Le notizie del giorno in breve

Tutto quello che è successo martedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni 

20 Marzo 2018 alle 21:19

Il M5s punta alla presidenza della Camera e la sparatoria di Maryland. Le notizie del giorno in breve

Forze di sicurezza nei pressi della scuola di Maryland dove un ragazzo ha aperto il fuoco ferendo due studenti. Foto LaPresse

DALL'ITALIA

   

Il M5s chiede la presidenza della Camera e ribadisce la propria contrarietà a condannati e indagati. Oggi i capigruppo del Movimento hanno incontrato di nuovo gli altri partiti, in vista della riunione per l’elezione dei presidenti prevista per il prossimo 23 marzo.


Giancarlo Giorgetti ha escluso un governo Lega-M5s. “Ma poi non vorrei che qualcuno ci accusasse di voler fare un’Opa su FI”, ha detto il vicesegretario del Carroccio.


E’ stata aperta un’inchiesta su Balzerani dopo le dichiarazioni fatte a Firenze dall’ex Br in occasione dell’anniversario del sequestro di Moro.


Blackrock sconsiglia i bond italiani dopo l’esito delle elezioni, “il peggiore possibile” secondo i vertici del fondo. “L’Italia è un’economia resiliente che resterà resiliente”, ha detto il ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan.


L’occupazione è cresciuta nel quarto trimestre del 2017 grazie ai contratti a termine, ai massimi dal 2011.


Borsa di Milano. FtseMib +0,73 per cento. Differenziale Btp-Bund a 123,5 punti. L’euro chiude in ribasso a 1,23 sul dollaro.

  

DAL MONDO

  

Nicolas Sarkozy è stato fermato dalla polizia a Nanterre per essere interrogato sui presunti finanziamenti illeciti ricevuti dal governo libico e da Muhammar Gheddafi per finanziare la campagna elettorale del 2007.


Saif Gheddafi, figlio dell’ex leader libico, intende candidarsi alle prossime elezioni con il Fronte popolare per la liberazione della Libia.


Xi Jinping minaccia Taiwan e Hong Kong. Durante il discorso conclusivo del congresso dell’Assemblea nazionale del popolo, il presidente ha annunciato “punizioni storiche” contro i separatisti e ha detto: “Pechino è una potenza globale”.


Nel Maryland c’è stata una sparatoria in una scuola. Un ragazzo ha ferito due studenti ed è stato ucciso dalla polizia.


I 23 diplomatici russi lasciano Londra e tornano a Mosca dopo che Theresa May ne aveva ordinato l’espulsione.


Vivendi esce da Ubisoft, vende la sua partecipazione e incassa 2 miliardi di euro.


39 indiani sono stati uccisi in Iraq. Erano stati sequestrati dall’Isis nel 2014 a Mosul.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi