cerca

La firma del contratto degli statali e il budget di Trump. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo lunedì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

12 Febbraio 2018 alle 21:21

La firma del contratto degli statali e il budget di Trump. Le notizie del giorno, in breve

La House Budget Committee presenta il FY2019 budget (foto LaPresse)

 DALL'ITALIA

  

Sorpresa per il blocco della piattaforma dell'Eni nel Mediterraneo da parte della marina turca è stata espressa dall’amministratore delegato della compagnia, Claudio Descalzi: “Non ci aspettavamo che accadesse perché siamo assolutamente molto dentro l’Economic zone di Cipro. Probabilmente la tensione è salita per altri motivi”.


    

L’industria italiana andrà bene nel 2018. A sostenere la tendenza positiva saranno le prospettive sui mercati internazionali dove, secondo Prometeia e Intesa Sanpaolo, l’euro forte inciderà poco sull’export.


 

C’è un accordo tra Abi e Confindustria firmato a Palazzo Chigi per promuovere le nuove misure di recupero crediti.


   

E’ stato siglato il contratto degli statali, lo scatto sarà attivo a partire da marzo.


  

“Mai con il M5s o il Pd”. Giorgia Meloni, leder di FdI, chiude alle larghe intese.


     

Borsa di Milano. FtseMib +0,77 per cento. Differenziale Btp-Bund a 127,10 punti. L’euro chiude in rialzo a 1,22 sul dollaro.

    

DAL MONDO

    

Donald Trump ha presentato al congresso il suo budget dal valore di 4,4 mila miliardi di dollari. Sono previsti numerosi tagli nei programmi federali come Medicare e un incremento delle spese militari.

Vanessa Trump, moglie di Donald Trump Jr, è stata ricoverata in ospedale dopo aver aperto una busta che conteneva una polvere bianca non identificata. Secondo la polizia non è grave.


  

Tsipras vuole un’inchiesta su Novartis. Il premier greco chiede di istituire una commissione parlamentare sulle tangenti che l’azienda farmaceutica svizzera avrebbe versato a politici greci di spicco.


  

Si dimette la vicedirettrice di Oxfam. Penny Lawrence si è assunta “piena responsabilità” per il comportamento dello staff in Ciad e ad Haiti, che avrebbe invitato prostitute in alberghi pagati dalla Ong.


   

Saakachvili espulso verso la Polonia. L’ex presidente georgiano, entrato illegalmente in Ucraina per contestare il potere locale come dissidente politico, è stato arrestato a Kiev e poi espulso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi