cerca

La crescita degli investimenti e la riforma fiscale di Trump. Le notizie del giorno, in breve

Tutto quello che è successo venerdì in Italia e nel mondo senza fronzoli, fuffa e divagazioni

1 Dicembre 2017 alle 21:17

La crescita degli investimenti e la riforma fiscale di Trump. Le notizie del giorno, in breve

Washington, Donald e Melania Trump alla cerimonia di illuminazione dell'albero di Natale (foto LaPresse)

DALL'ITALIA

  

Gli investimenti sono cresciuti del 6 per cento sul trimestre precedente e del 5,4 per cento rispetto allo stesso periodo del 2016. Lo ha certificato l’Istat. Bene anche l’industria e le esportazioni. L’istituto di statistica, però, ha rivisto al ribasso la crescita del pil, confermando comunque la ripresa. 


   

Niente duello tra Berlusconi e Renzi. Il segretario del Pd ha sfidato a un testa a testa il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che ha risposto: “A me non piacciono i duelli. Poi in queste elezioni la sinistra ormai è fuori gioco”.

“Sulle banche qualcosa non ha funzionato e il problema non era il Pd”, ha detto Renzi.


  

Un progetto Fincantieri-Navalgroup è stato presentato in Canada per la fornitura di 15 navi da combattimento di superficie alla Royal Canadian Navy.


  

L’Inps ha accolto 24.524 domande su 66.000 presentate per l’assegno che permette di accedere alla pensione anticipata.


    

I “furbetti del weekend” rischiano la sospensione o il licenziamento secondo la nuova bozza di contratto agli statali


  

Grasso incontra Mdp, SI e Possibile, in vista dell’assemblea di domenica in cui nascerà il nuovo partito.


   

Borsa di Milano. Ftse-Mib -1,17 per cento. Differenziale Btp-Bund a 139, 10 punti. L’euro chiude stabile a 1,18 sul dollaro.

      

DAL MONDO

    

Evacuato il mercatino di natale di Potsdam per una bomba. Il fatto è avvenuto in provincia di Berlino. La polizia ha fatto brillare un pacco sospetto dopo aver messo in sicurezza l’area. “Nel pacco c’erano dei chiodi. Se ci fosse effettivamente dell’esplosivo non è chiaro”, ha spiegato il ministro dell’Interno del Land Karl Heinz Schroeter.


    

Juncker vuole cambiare i parametri sul deficit. Secondo lo Spiegel il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, proporrà che l’obiettivo del 3 per cento sia rispettato dall’insieme dell’Eurozona, e non più solo dai singoli paesi.


      

“Abbiamo i voti” per la riforma fiscale, ha detto Mitch McConnell, leader dei repubblicani al Senato. La nuova legge sarebbe il primo successo legisltivo dell’Amministrazione Trump.

Il segretario di Stato Rex Tillerson ha smentito le indiscrezioni sul suo possibile licenziamento da parte di Trump. “Ridicole”, ha detto.


   

Serraj ha chiesto di revocare l’embargo che colpisce l’importazione di armi in Libia. Il premier libico lo ha auspicato “almeno per alcuni reparti militari come la guardia presidenziale e la guardia costiera”.


  

Il Papa ha pronunciato “Rohingya” per la prima volta durante il suo viaggio in Bangladesh, dopo aver incontrato un gruppo di sedici rifugiati della minoranza musulmana del paese.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi