Salvini & Associati

Cosa differenzia il leader della Lega da Beppe Grillo?

24 Novembre 2017 alle 06:17

Salvini & Associati

Matteo Salvini. Foto LaPresse

Il vincolo di mandato, quello no. Forse perché lui, dal nouveau philosophe che è, non ci ha pensato. Per il resto, Matteo Salvini s’è affidato anema e core, o chiavi in mano, alla Casaleggio & Associati. Mettano giù il contratto, e noi lo faremo rispettare, come a Virginia Raggi. Gli risolvano loro la questione. “Chiederemo a Silvio Berlusconi e al centrodestra di fare un nuovo patto con gli italiani e chiederemo un impegno formale ai nostri alleati di fare liste pulite, al di sopra di ogni sospetto. E chiederemo l’impegno formale a chiunque venga eletto nelle liste del centrodestra di non appoggiare mai un governo con il Pd o con il centrosinistra, per evitare scherzi il giorno dopo del voto. Vogliamo che il patto sia scritto nero su bianco e poi portato dal notaio”. Forse Salvini, che ha memoria corta, si è dimenticato che la leggenda di un patto dal notaio tra Bossi e Berlusconi, quasi vent’anni fa, esiste già. E ha portato una gran sfiga a tutti. Ma per stare all’oggi: che cosa lo differenzi da Beppe Grillo, a questo punto, non si sa. Forse che Salvini, che è pure milanista, per fottere Berlusconi chiederebbe anche la Var.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi