cerca

Le sulfuree penne del Mondo di Pannunzio lodarono la fatica di Checco Zalone

Come la sinistra anni 50 e 60 avrebbe dibattuto di “Tolo Tolo”

11 Gennaio 2020 alle 06:00

Le sulfuree penne del Mondo di Pannunzio lodarono la fatica di Checco Zalone

La locandina di "Tolo Tolo"

Nel riassumere per i nostri lettori la polemica in corso, ci limiteremo a dar loro i ragguagli essenziali. Sul “Contemporaneo”, Carlo Salinari ha festeggiato il passaggio di Checco Zalone dal neo-realismo più angusto al grande realismo socialista invocato da Lukács. Pochi giorni dopo però, su “Società”, Carlo Muscetta ha replicato osservando che l’eroe positivo risulta nella storia troppo “edulcorato”: secondo il critico di Avellino, per andare incontro a un gusto borghese l’autore avrebbe rinunciato a demistificare i riflessi pervasivi dello...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Marchesini

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi