cerca

Non scherzate con lo scisma

Ultimatum per uno scisma. Nella chiesa di Francesco si riapre la frattura con la chiesa di Germania. Il cardinale Marx fa sul serio o cerca una vittoria simbolica? Lo si vedrà al Sinodo sull’Amazzonia

Matteo Matzuzzi

Email:

matzuzzi@ilfoglio.it

22 Settembre 2019 alle 06:00

Il ritorno di Lutero
“Una mucca resta una mucca anche se qualcuno ha deciso di chiamarla cavallo”, e il Sinodo vincolante per la chiesa tedesca indetto lo scorso marzo tra fanfare, squilli di tromba e parecchie minacce spedite a Roma dal cardinale Reinhard Marx con l’approvazione pressoché unanime della Conferenza episcopale che guida, altro non è che un “concilio particolare”, ha detto mons. Ansgar Puff, vescovo ausiliare di Colonia. Una fattispecie che ha diversi precedenti nella storia, che presuppone di attenersi alle norme del...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Commenti all'articolo

  • joepelikan

    22 Settembre 2019 - 10:10

    Come sempre, da due millenni in poi, il male viene dalla Germania.

    Report

    Rispondi

  • eleonid

    22 Settembre 2019 - 08:08

    La Chiesa di Gesù non contemplava il matrimonio degli apostoli ,anche se è stato giocoforza scegliere i primi 12 fra gente sposata. Ci sarà pure una ragione divina che non è dato sapere alla ragione umana. Gesù ha dato tanti consigli agli Apostoli ma non li ha mai sollecitati a mettere su famiglia. Anzi al contrario li ha portati via dalle loro famiglie. Non si capisce perché si vuole trasformare la chiesa su questi aspetto. Forse per contenere le pulsioni sessuali dei sacerdoti? Che apostoli sono se si fanno vincere da queste tentazioni? Un sacerdote che ha famiglia diventa un impiegato della Chiesa, ciò che il Papa non vuole. Io sono d'accordo con lui.

    Report

    Rispondi

Servizi