cerca

Il Dio delle città

C’è una teologia anche per le periferie. La predicazione del Papa indica una nuova frontiera della fede

9 Aprile 2017 alle 06:00

Il Dio delle città

Papa Francesco a San Siro durante la sua recente visita a Milano (foto LaPresse)

Dunque domandiamoci: in questa città, in questa comunità ecclesiale, siamo liberi o siamo schiavi, siamo sale e luce? Siamo lievito? Oppure siamo spenti, insipidi, ostili, sfiduciati, irrilevanti e stanchi?”. La città in questione era Roma, correva l’anno 2014 e Francesco in Vaticano esortava a interrogarsi, a intraprendere un percorso di discernimento e riflessione sullo stato della città. Niente discorsi retorici o interrogativi troppo impegnativi per avere risposte immediate, bensì un cammino che parte da lontano e man mano s’avvicina progressivamente...

Accedi per continuare a leggere

Se hai un abbonamento, ACCEDI.

Altrimenti, scopri l'abbonamento su misura per te tra le nostre soluzioni.

Matteo Matzuzzi

Matteo Matzuzzi

E' nato a Udine nel 1986. Si è laureato per convinzione in diplomazia e per combinazione si è trovato a fare il giornalista. Ha sperimentato la follia di fare l'arbitro di calcio, prendendosi pioggia e insulti a ogni weekend. Milanista critico e ormai poco sentimentale, ama leggere Roth (Joseph, non Philip) e McCarthy (Cormac). Ha la comune passione per le serie tv americane che valuta con riconosciuto spirito polemico. Al Foglio si occupa di libri, chiesa, religioni.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi