Pecore, puzzette, Ogm e clima

Ammirevole come la lotta al riscaldamento globale trovi sempre nuove frontiere da sondare. Una delle ultime, meravigliose, idee è quella di produrre in laboratorio pecore geneticamente modificate che non facciano troppe flatulenze o ruttini.

19 Settembre 2014 alle 10:41

Pecore, puzzette, Ogm e clima

Misurare il metano delle pecore. Sembra una storia di Maurizio Milani

Ammirevole come la lotta al riscaldamento globale trovi sempre nuove frontiere da sondare. Una delle ultime, meravigliose, idee è quella di produrre in laboratorio pecore geneticamente modificate che non facciano troppe flatulenze o ruttini. Flatulenze e ruttini che producono metano dannoso per l'ambiente e il clima e quindi vanno fermati al più presto. Il tutto succede in Nuova Zelanda, dove uno studio congiunto dell’Istituto AgResearch della Nuova Zelanda e del Joint Genome Institute degli Stati Uniti ha trovato questa soluzione. Nessuna levata di scudi da parte di animalisti e ambientalisti, pare: come suggerisce Climatemonitor, evidentemente il no agli Ogm vale solo per quelli con cui si potrebbero sfamare le popolazioni più povere. Se di mezzo c'è il clima, e dunque la grande e commovente missione di salvare il mondo, va bene tutto. Anche tappare il culo alle pecore in laboratorio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi