cerca

Tra smentite e retromarce, i grillini sono già "politici"

Sul rapporto tra grillini e giornalisti hanno già scritto penne migliori della mia (da SDM a Luca Sofri). Io penso che alla lunga anche i grillini più resistenti capitoleranno: molti giornalisti sono più tenaci di loro.

5 Marzo 2013 alle 10:32

Sul rapporto tra grillini e giornalisti hanno già scritto penne migliori della mia (da SDM a Luca Sofri). Io penso che alla lunga anche i grillini più resistenti capitoleranno: molti giornalisti sono più tenaci di loro.

Un paio di esempi che, tra ieri e oggi, dimostrano che sarà una dura battaglia. I due capigruppo a Camera e Senato, Lombardo e Crimi, si sono già trovati costretti a spiegare meglio certe loro affermazioni, una sulla "rivalutazione" del fascismo e l'altra su un possibile appoggio a un governo tecnico. Roba a cui ci avevano abituato Berlusconi e il Pdl (e in parte anche il Pd).

Retromarce, precisazioni, gaffe, smentite, raffiche di "sono stato frainteso" o "la stampa inventa". Se i grillini entrano in questo circolo vizioso tipico dei partiti verranno epurati da loro stessi al prossimo giro.

P.S. E il futuro promette scintille: immaginate cosa può succede con due capigruppo nuovi e inesperti ogni tre mesi.

Piero Vietti

Piero Vietti

Nato a Torino nel 1981. Caporedattore, ha seguito e segue lo sviluppo digitale del Foglio, in cui lavora dal 2007. Ha un passato teatrale e radiofonico e un presente intenso. Per il futuro si sta organizzando con la necessaria ironia. Sposato, ha tre figli. Cuore granata.

Più Visti

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi