cerca

Intercettazioni e giornali, spettacolo vecchio e penoso

In questi giorni di ritrovato furore giustizialista proprio nell'imminenza del voto, continuiamo ad assistere a uno spettacolo vecchio e penoso, che il succedersi dei governi, delle maggioranze e delle promesse elettoriali ancora non è riuscito a scalfire: le intercettazioni continuano a essere pubblicate sui giornali, i processi vanno a rilento e vengono fatti principalmente sulla carta stampata, siti internet e televisioni. Non sarebbe ora di finirla?

15 Febbraio 2013 alle 10:16

In questi giorni di ritrovato furore giustizialista proprio nell'imminenza del voto, continuiamo ad assistere a uno spettacolo vecchio e penoso, che il succedersi dei governi, delle maggioranze e delle promesse elettoriali ancora non è riuscito a scalfire: le intercettazioni continuano a essere pubblicate sui giornali, i processi vanno a rilento e vengono fatti principalmente sulla carta stampata, siti internet e televisioni. Non sarebbe ora di finirla?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi