cerca

Il viaggio del Papa e i giornali italiani

Una gita fuori porta per attaccare Berlusconi?

Segui Piero Vietti su Twitter

23 Settembre 2011 alle 15:45

Leggendo come oggi certi giornali hanno trattato il viaggio del Papa in Germania, c'è da chiedersi se ci sono o ci fanno. Benedetto XVI ha parlato al Parlamento tedesco, facendo un grande discorso sulle fonti del diritto dello stato liberale. Parole alte, indirizzate al mondo e in primo luogo alla Germania, dove la chiesa cattolica non se la passa bene e dove, come raccontato bene da Paolo Rodari in questi giorni, la visita del tedesco Ratzinger ha fatto nascere proteste all'interno dello stesso Bundestag.

I giornali italiani come ce l'hanno raccontata? Come una gita fuori porta in cui il Pontefice ha parlato ai tedeschi ma in realtà voleva attaccare Berlusconi. Così oggi abbiamo letto molto poco del contenuto e molto del contorno (il messaggio a Napolitano prima di partire sul "rinnovamento etico" e la frase sulla pedofilia detta in aeroporto), là dove la novità era invece proprio nella potenza delle parole pronunciate davanti ai parlamentari tedeschi (su cui, come dice lui stesso, ci sarebbe da discutere a lungo), e non nelle interpretazioni da retroscenisti per cui se il Papa dice qualcosa di riconducibile al Cav. piace a tutti, altrimenti fa "indebita ingerenza" e dovrebbe starsene zitto. Nessuna polemica, le scelte editoriali sono scelte editoriali. Solo peccato, ecco.

Segui Piero Vietti su Twitter

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi