cerca

Il lieto fine non c'entra niente

Un documentario da vedere. Senza retorica.

Segui Piero Vietti su Twitter

22 Settembre 2011 alle 17:27

Ho visto il film documentario di Emmanuel Exitu sulla vita di Mario Melazzini, medico di successo che qualche anno fa scoprì di essere ammalato di Sla e, dopo avere pensato al suicidio (dalla Sla non si guarisce, si muore velocemente), ha messo in piedi una delle più grandi opere al mondo per curare quella malattia. Mi è piaciuto perché è la dimostarzione che si può raccontare una storia drammatica, commovente e lieta senza retorica. Mi è piaciuto perché parla di speranza in un modo in cui non siamo abituati a sentirne parlare. Ne ho scritto oggi, qui

Segui Piero Vietti su Twitter

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi