cerca

Sul "fondamentalista cristiano"

Il cristiano massone che voleva far saltare in aria il Vaticano.

Segui Piero Vietti su Twitter

25 Luglio 2011 alle 10:59

Interessante come certa stampa (e certe radio) stia continuando a battere sul fatto che l'autore della strage di Oslo fosse un "fondamentalista cristiano", lasciando in secondo piano il fatto che fosse una sorta di neonazista, massone (che è come dire "tifo Torino ma simpatizzo Juventus": sono incompatibili, come critiano e massone, appunto) e altre diavolerie che fanno propendere più per il profilo del pazzo lucido che non per quello di chierichetto kamikaze. Detto questo, come scriveva Christian Rocca sul suo blog sabato, è un'idiozia paragonare "il terrorista 'cristiano' a quelli islamici, confondendo per ignoranza o malafede casi rari, isolati e scollegati da dottrine religiose o chiese o scritture con la potenza geometrica di una teologia politica, ideologica e temporale viva, presente nella società, diffusa da governi, scuole, università, televisioni e autorità religiose sulla base di un’interpretazione nemmeno tanto eterodossa di uno dei più potenti testi politici della storia".

P.S. Il "fondamentalista cristiano", poi, era talmente cristiano che sembra volesse preparare un attacco anche al Vaticano.

P.P.S. A quei simpatici lettori che nel weekend hanno scritto a questo blog per criticare il fatto che il Foglio (che chiude alle 21) avesse titolato su al Qaida, segnalo quest'altro post di Christian Rocca, che spiega benissimo certe dinamiche dei giornali.

Segui Piero Vietti su Twitter

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi