cerca

Intercettazioni, tutto come un anno fa

Dal fango ai post it.

Segui Piero Vietti su Twitter

24 Giugno 2011 alle 11:29

Siamo ripiombati nella stessa situazione di un anno fa. Anche se forse è più grottesca ancora. I giornali riempiono le pagine di intercettazioni di chiacchiere telefoniche senza alcuna rilevanza penale – che fanno tanto venire voglia di sapere che cosa si dicono Ezio Mauro e Eugenio Scalfari al telefono quando parlano di qualche collega – il garante della privacy fa appelli timorosi che cadono nel vuoto, qualcuno della maggioranza dice che ci vorrebbe una legge per regolare le intercettazioni e la loro pubblicazione e Repubblica ricomincia la battaglia molto indignata dei post it in difesa della libertà di stampa, che sembra tanto una battaglia per la libertà di fango. Quanta fuffa. Chissà se finirà mai.

P.S. Certo, una legge forse aiuterebbe a evitare tutto ciò.

Segui Piero Vietti su Twitter

Altri link

Intercettazioni sui giornali. Di chi è la colpa?

Le intercettazioni e il garante della privacy

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi