cerca

Salvare l'umanità eliminando gli uomini

19 Gennaio 2011 alle 16:29

Leggo con raccapriccio su Climate Monitor che uno dei collaboratori dell'Ipcc, il professor David Shearman, "promuove l’idea di una eco-dittatura esercitata da una classe dirigente di Eco Guerrieri che possa soggiogare le masse attraverso le leggi della Green Religion". Continuiamo a leggere: "Shearman non si sottrae alle classiche definizioni dell’umanità, in quanto eco-tumore e cancro ecologico. E l’unica soluzione, guarda caso, è un regime autoritario. Il suo progetto prevede la soppressione e la sostituzione delle religioni, che mal si sposano con l’autoritarimo. Per esempio la religione cristiana. Ovviamente andrebbe sostituita con la Green Religion, dove il dio trascendente altri non è che lo Stato. E questo dio, incarnato nello Stato, punirebbe i suoi adepti ogniqualvolta venga commessa una eco-infrazione". Molto bene. L'articolo presenta un breve elenco di scienziati (o sedicenti tali) che hanno idee più o meno simili a Shearman. In questa cornice cade a fagiolo il Festival della scienza che si apre domani a Roma. La Stampa lo festeggia a modo suo, facendo aprire il suo inserto "Tuttoscienze" dall'appello del fisico Brandon Carter a decimare la popolazione mondiale per salvaguardare il pianeta. Dopo una lunga teoria di catastrofi che ci aspettano se continuiamo a crescere così, ecco la conclusione del professore: "L'unica alternativa realistica è un graduale e prolungato calo della popolazione, dopo il picco che dovrebbe avvenire in un futuro piuttosto vicino". In altre povere, salviamo l'umanità eliminando gli uomini.

Segui Piero Vietti su Twitter

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi