cerca

Gli studi dell'Ipcc basati su una tesi di laurea

Così si sta sciogliendo il panel di scienziati dell'Onu.

4 Febbraio 2010 alle 11:21

La notizia è di qualche giorno fa, ma merita di essere ricordata e raccontata ancora una volta. Come potete leggere qui, il Sunday Telegraph ha scoperto quali sono state le fonti che hanno fatto dire con sicurezza all'Ipcc che i ghiacciai di mezzo mondo si stanno sciogliendo a causa del global warming: un articolo apparso su una rivista di alpinismo e la tesi di laurea di uno studente svizzero. Altro che studi approfonditi di scienziati di tutto il mondo, altro che raccolta di dati inconfutabili: è bastata qualche dichiarazione di alcuni scalatori che dicevano che "non ci sono più i ghiacciai di una volta" e il lavoro universitario di uno studente di Berna.

Dallo scoppio del Climategate non ne va più bene una all'Ipcc: appena si è capito che l'aura di infallibilità attorno agli scienziati che da anni prevedono la fine del mondo per ustione era posticcia, non passa giorno senza che si scopra una gaffe o un errore del panel di scienziati dell'Onu. Come dice il professor Richard Tol, i report dell'Ipcc somigliano sempre di più a "una raccolta di aneddoti" che non a un lavoro scentifico.

P.S. Oltre a far sorridere, la vicenda fa anche arrabbiare: sulla base di questi studi si prendono decisoni a livello mondiale (di forte impatto economico) per "combattere i cambiamenti climatici".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi