cerca

Capro espiatorio

Uno costruisce quello che vuole dove vuole e poi dà la colpa al global warming.

6 Gennaio 2010 alle 11:29

Si leggono certi articoli e si pensa a quando, alla prima precipitazione oltre la media ci sentiremo dire che è tutta colpa dei cambiamenti climatici. Ah, certo: pensare che basterebbe un po' di CO2 in meno e non ci sarebbero mai più problemi di questo tipo, no? Quanto tempo si perde dietro all'idea folle che l'uomo sarebbe in grado di controllare il clima, mentre forse dovremmo cominciare a pensare a come adattarci (dato che il clima è sempre cambiato e il mondo ancora non è finito).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi