cerca

In ovino veritas

Questa notizia si può leggere in due modi.

3 Luglio 2009 alle 10:41

Questa notizia si può leggere in due modi. Prescindendo comunque dal fatto che, di per sé, la cosa non dimostra che il mondo sta arrostendo né tantomeno che l'eventuale colpa sia dell'uomo.

1. Le pecore che si "restringono" (hanno perso il 5 per cento del loro peso in 24 anni) sono il segnale che il clima impazzito ormai influenza tutto, è diventato pervasivo e invasivo, chissà se ne usciremo mai fuori.

2. Questo effetto, sempre che sia effettivamente impuabile al caldo, ha colpito solo UNA razza di pecore sulle moltissime che esistono, quindi non c'è da preoccuparsi così tanto. Ma soprattutto, il loro restringimento dimostra che la natura (come sempre è stato) sa benissimo come adattarsi ai cambiamenti climatici. E se lo sanno fare le pecore, volete che noi non ce la caveremo?

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi