cerca

Altro che Gesù Cristo

E provano a convincerci che non è ideologia.

17 Giugno 2009 alle 13:45

Leggiamo da questo articolo apparso oggi su Repubblica che il supplemento dell'Economist, Intelligent Life, si chiede quale sia l'anno più importante della storia. Escludendo ovviamente (?) le date religiose (la nascita di Cristo o quella di Maometto), l'articolo fa un elenco di momenti della storia importanti ma non troppo, almeno non per tutti: la morte di Giulio Cesare, la scoperta dell'America, la fine della Seconda guerra mondiale… Niente, nessuna sembra andar bene. Troppo parziali, che interessano solo alcuni. Ma ecco che sul finale l'articolista (sfiorando l'ossimoro col nome della testata per cui scrive, Intelligent Life) ci toglie dall'angoscia di non potere definire un anno importante per la storia del mondo; non dobbiamo andare lontano, né cercare alle nostre spalle. L'anno più importante della storia è questo, è il 2009. Perché? Perché a Copenhagen i grandi della Terra discuteranno dei cambiamenti climatici e salveranno il mondo, naturalmente. Altro che Gesù Cristo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi