cerca

Due espressioni tipiche del dibattito tra giustizia e politica

Sono “obbligatorietà dell’azione penale” e “giustizia a orologeria”.

28 Aprile 2015 alle 06:18

Due espressioni ricorrenti nell’eterno dibattito sul rapporto fra giustizia e politica sono “obbligatorietà dell’azione penale” e “giustizia a orologeria”. L’obbligo, che è un principio costituzionale, viene in genere invocato dai magistrati per negare una particolare, e maliziosa, scelta dei tempi per i loro provvedimenti. Questo è lo schema al quale ormai ci siamo abituati e che vede, al di là delle apparenze, la politica sulla difensiva e la magistratura saldamente ancorata a un principio cardine della nostra giurisdizione. Di questi tempi però lo schema può proporre una variante. Prendiamo la procura di Milano: il procuratore capo Bruti Liberati ha nominato il nuovo capo del pool anti corruzione, trattenendo però per sé la delega per le vicende relative all’Expo. Frank Cimini e Manuela D’Alessandro, sul sito Giustiziami.it, parlano esplicitamente di una moratoria delle indagini in coincidenza con il “grande evento”. Se scendiamo a Roma, più che atti ufficiali, bisogna accontentarsi di voci. Non passa giorno senza che qualcuno metta in giro la voce, avvalorata anche da qualche accenno pubblico del procuratore capo, di una imminente “seconda ondata” di arresti clamorosi per l’inchiesta “Mafia capitale”. La faccenda va avanti ormai da tempo, più di un giornale ne ha parlato, ma niente è successo mentre fioriscono cento scuole di pensiero per motivare lo stallo. Naturalmente ci si muove sulla sabbia delle voci e delle deduzioni, ma in linea generale si potrebbe osservare che la tanto deprecata espressione “giustizia a orologeria” trova il suo fondamento, più che nella innegabile coda di paglia della politica, nella applicazione, misteriosamente elastica, della famosa obbligatorietà. In fondo le due espressioni, più che in opposizione, sono complementari.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Il Foglio

Caratteri rimanenti: 1000

Servizi